sabato 7 gennaio 2017

Acca Larentia, Maurizio Lupini: anche domani non c'andrò

 Come per lo scorso anno non andrò davanti a quella sede, non riesco a sopportare il fatto che una comunità ricordi in modo dissacratorio quei momenti. Mi arrogo il diritto di farlo in futuro con la voglia di riunire quella comunità tristemente divisa. Per il 40° anniversario vorrei promuovere una grande manifestazione in ricordo di questo tragico evento, mi metto a disposizione fin da subito. Anche quest’anno, come lo scorso, la comunità di allora ha deciso di fare una messa in ricordo dell’eccidio presso la Chiesa dei 7 Martiri Fondatori a Piazza Salerno alle ore 18. Con molta probabilità sarò là.
Così Maurizio Lupini, uno dei sopravvissuti alla strage di Acca Larentia, in una bella intervista ad Antonio Cacace (il nostro webmaster, sì, proprio lui), per la Voce del Popolo mette il dito nella piaga: la divisione dell'ambiente che non riesce a commemorare insieme neanche il più grave fatto di sangue patito dalla comunità neofascista negli anni di piombo. Nel trentennale l'impresa della ricomposizione è riuscita. Che cosa succederà nel Quarantennale, riuscirà la sfida di Maurizio Lupini? Intanto seguiremo, oggi e nei prossimi giorni, le celebrazioni di questo anniversario.
Ecco gli altri post pubblicati:
La provocazione del dubbio

La cerimonia al Verano di Avanguardia
Così da Acca Larentia nasce la guerriglia nera di Nicola Rao
Quei martiri siano simbolo di unione di Daniele Dell'Orco

Per non dimenticare di Roberto Buonasorte 
Una maxiceltica ad Acca Larentia da Repubblica.it
L'iniziativa di CasaPound

L'appuntamento di Avanguardia


2 commenti:

Per forza non "...c'andate" trovate sempre chiuso! (voi)

condivido in parte con maurizio lupini troppi camerati all acqua di rosa per un avvenimento cosi importante,

Posta un commento