Lega, si dimettono pure i dirigenti sanniti Oropallo e Muscetti - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

giovedì 22 febbraio 2018

Lega, si dimettono pure i dirigenti sanniti Oropallo e Muscetti


Non sono giorni certamente facili per il coordinamento regionale campano della Lega alla presa con una difficile campagna elettorale caratterizzata da troppi adii a causa dell'annosa questione della candidature per le elezioni politiche previste per domenica 4 marzo. Candidature piovute dall'alto, mancanza di candidati locali da sostenere e votare, scarsa considerazione dei militanti locali e delle forze alleate hanno provocato diversi malumori e tanti arrivederci.
Nelle ultime settimana ad abbandonare la Lega in Campania sono stati Salvatore Ronghi e la maggioranza del direttivo campano del Movimento nazionale per la sovranità, il Fronte Identitario organizzazione politico culturale che vuole ricostruire la destra diffusa nel paese, guidata in Campania da Flavio Pagano il coordinamento provinciale casertano di Noi con Salvini, guidato da Enrico Trapassi ed  il coordinatore cittadino di Benevento Vincenzo De Luca
D'altronde “candidature piovute dall’alto, mancanza di candidati sanniti da supportare e votare, incoerenza programmatica, scarsa, se non nulla, considerazione della circoscrizione leghista sannita”, dopo aver portato alle dimissioni del coordinatore cittadino Vincenzo De Luca, ora è stato il turno di Rinaldo Oropallo ex vice coordinatore provinciale e del responsabile del dipartimento immigrazione e sicurezza Alfredo Mascetti
Il senso di queste  dimissioni, avvenute nella serata di giovedì a Calvizzano, dove era in corso un incontro tra Matteo Salvini ed i leghisti campani  ci vengono chiariti, con maggiori dettagli, da una nota, diffusa alla stampa, che pubblichiamo volentieri.



La delegazione sannita dopo uno stretto e proficuo colloquio ha consegnato nelle mani di Matteo Salvini un documento, corredato da un approfondito dossier, in cui chiede con urgenza il commissariamento della Lega Salvini Premier di Benevento.
Come spiega l'ex vice coordinatore provinciale di "Noi con Salvini Benevento", dimissionario da stasera, Rinaldo Oropallo: "Siamo rimasti profondamente delusi dalle scelte sconsiderate portate avanti dai vertici regionali del partito e per questo ho consegnato il documento unitario, e le mie dimissioni nelle mani di Matteo Salvini. Per l'ennesima volta non hanno avuto nei nostri confronti la minima considerazione nonostante l'assiduo lavoro che svolgiamo sul territorio. Purtroppo tra i candidati scelti in Campania non figura nemmeno un sannita, non abbiamo un punto di riferimento, qualcuno che senta l'appartenenza al nostro territorio e lotti per il bene di questa terra e dei suoi cittadini. Restiamo comunque a sostegno del centrodestra unica coalizione idonea a guidare il paese.
Alle dichiarazioni di Rinaldo Oropallo fanno eco quelle dell'ex responsabile del dipartimento immigrazione e sicurezza dei salviniani beneventani, dimissionario da stasera, Alfonso Muscetti: "C'è rammarico per il trattamento ricevuto ma questo non fermerà il nostro lavoro, anzi. Il territorio sannita merita rispetto ed attenzione, tanti sono i problemi che lo soffocano da fin troppo tempo, pensiamo alla disoccupazione dilagante, alla viabilità disastrata o ad un tessuto economico ormai al collasso. Serve un cambio di rotta immediato, prima che sia troppo tardi".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700