Laboccetta in carcere brinda con Dell’Utri per il suo compleanno - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

mercoledì 14 febbraio 2018

Laboccetta in carcere brinda con Dell’Utri per il suo compleanno

Martedì 13 febbraio l'onorevole Amedeo Laboccetta, storico esponente partenopeo del Movimento Sociale Italiano prima, di Alleanza Nazionale poi, del Popolo delle libertà infine, grande accusatore dell'ex Presidente della Camera dei Deputati nonché ultimo presidente di Alleanza Nazionale Gianfranco Fini, deputato uscente e non ricandidato alle prossime elezioni politiche di domenica 4 marzo ha deciso di festeggiare il suo settantesimo anniversario nel carcere romano di Rebibbia con un suo fraterno amico: Marcello Dell'Utri, un uomo straordinario, che l'onorevole Laboccetta continua a ritenere innocente e che in questo particolare momento della sua vita ha assolutamente bisogno di cure adeguate che in carcere sono assolutamente impossibili.
Parole chiari e forte quelle pronunciate dal deputato napoletano di Forza Italia all'uscita del carcere romano.
Oggi ho portato a Marcello, in dono, come sua richiesta, l'ultimo libro del grande Paolo Isotta, Il canto degli animali, ha dichiarato Laboccetta ed ho brindato con Marcello nella sua celletta con un semplice bicchiere d'acqua della fontana, d'altronde gli amici veri non si abbandonano mai, soprattutto quando i loro corpi sono devastati da gravi malattie.
Ritenuto vicino a Francesco Corallo, l'imprenditore catanese definito anche con l'appellativo di re delle slot, Amedeo Laboccetta è entrato a Montecitorio nel 2017 dopo essere stato arrestato nel dicembre del 2016 dalla Procura della Repubblica di Roma per associazione a delinquere di carattere transnazionale: secondo l'accusa riciclava i proventi delle imposte evase sul gioco on line.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700