Alviti, l'ultima capovolta dell'eterno candidato - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

lunedì 24 agosto 2020

Alviti, l'ultima capovolta dell'eterno candidato

(umt) Un mese fa aveva lanciato la campagna elettorale come candidato presidente della Campania (vedi sotto). Pochi giorni dopo aveva attaccato frontalmente Fratelli d'Italia prendendo le difese di una giornalista attaccata in conferenza stampa. All'ultimo minuto però ha cambiato idea e ha firmato la candidatura a consigliere con Forza italia. Ecco il suo spot. Giuseppe Alviti è ben noto ai lettori di Fascinazione ma stavolta bisogna riconoscergli che ha raggiunto la vetta.
Ricordiamo, si parva licet, un solo precedente simile.
Regionali 2005. Napoli era già tappezzata dei suoi 6x3 come candidato nella lista di Forza Italia ma lo respinsero all'ultimo minuto e lui si inventò una lista personale, Italiani del Mondo. Le sue 10mila preferenze non bastarono per mancato quorum ma gli aprirono le porte delle liste di Italia dei valori nel 2006. E quel trave di fuoco costò carissimo a Berlusconi (in soldi) e allo stesso De Gregorio (arrestato). Perché per tornare in Forza Italia e indebolire la già precaria maggioranza di Prodi al Senato si fece pagare caro...

Il post di un mese fa

Come ogni campagna elettorale che si rispetti, anche alle prossime regionali della Campania, previste per domenica 20 e lunedì 21 settembre, Giuseppe Alviti, l'eterno candidato con un passato politico nelle file del Movimento Idea Sociale, raggruppamento politico nato da una scissione della Fiamma Tricolore, annuncia la propria candidatura a governatore della Campania per gli Ecologisti Italiani. Candidatura che sarà presentata alla stampa ed all'opinione pubblico martedì 21 luglio ad Arzano, popoloso e popolare comune della città metropolitana di Napoli insieme ad alcuni candidati oltre che il programma politico per i prossimi cinque anni decisivi per lo sviluppo della regione Campania.
L'appuntamento è previsto per le ore 10,30 presso il complesso della Patrol Security.
Giuseppe Alviti già candidato sindaco a Pompei e Torre del Greco tenta ora il grande salto confortato dall' appoggio della categoria della vigilanza privata che tutela da oltre 25 anni facendosi alfiere di battaglie epocali per i diritti dei Lavoratori ,vedendosi egli stesso oggetto di mobbing e ritorsioni varie , di numerosi esponenti della società civile e soprattutto nel mondo della sicurezza pubblica.
Dario Esposito esponente apicale degli Ecologisti Italiani ha dichiarato " sarà la madre di tutte le battaglie e non potevamo scegliere condottiero migliore di Giuseppe Alviti una vera tigre sociale".
Per la Patrol Security gli onori di casa verranno fatti dal comandante del settore operativo Capitano Ciro Falanga

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700