Lele Mora rapinato e minacciato a Milano: era al campo rom con 40 mila euro - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

giovedì 17 gennaio 2019

Lele Mora rapinato e minacciato a Milano: era al campo rom con 40 mila euro


Lele Mora manager della comunicazione e dello spettacolo, ammiratore di Benito Mussolini, figlio di fascisti, con nonno camicia nera e diversi busti del Duce in casa, impegnato in politica con il movimento Unione Cattolica, è stato oggetto di una rapina.
Insieme ad pregiudicato, di cui non sono state rese note le generalità, si era recato in un campo rom per acquistare una partita di champagne per un ammontare di 40 mila euro.
La rapina è avvenuta lo scorso maggio a Milano e la vicenda è stata riportata dal Corriere della Sera.
A fornire la somma era stato un pregiudicato committente dell'affare che poi ha cominciato a tormentare Lele Mora per avere indietro i soldi.
La Procura della Repubblica di Milano, grazie ad accurate indagini, è riuscita ad individuare e indagare il presunto estorsore in una complessa vicenda che ha coinvolto anche un amico di Lele Mora.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700