La prossima a destra di Francesco Storace approda a Piedimonte Matese - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

lunedì 14 gennaio 2019

La prossima a destra di Francesco Storace approda a Piedimonte Matese


Nel pomeriggio di domenica 13 gennaio il collega Francesco Storace, ex governatore della Regione Lazio, ex Ministro della Salute del Governo Berlusconi III, ora militante di Fratelli d'Italia ha presentato a Piedimonte Matese, comune di quasi 11 mila abitanti della provincia di Caserta  il suo libro la Prossima a destra edito da Minerva alla presenza del coordinatore regionale Gimmi Cangiano e del coordinatore provinciale Enzo Pagano e dei dirigenti locali.
Della presentazione del libro di Francesco Storace, ci parla con dovizia di particolari, un nostro attento lettore Antonio Boggia che ci ha mandato alcune foto ed un articolo che pubblichiamo volentieri.




“Girerò tutta Italia, ovunque ci sarà chi vuole combattere, per affermare la forza del progetto”. L’aveva promesso, il militante Storace. Ed oggi che quel progetto si fa sempre più concreto, eccolo a far visita alla cittadina dell’alto casertano per la presentazione del suo libro “La prossima a destra”, edito da Minerva. Ai piedi dei monti del Matese, da anni, si conserva e si tramanda la tradizione della destra politica, con una comunità coesa e orgogliosa. Oggi quel gruppo partecipa caparbiamente, esprimendo amministratori locali, dirigenti e appassionati militanti, al percorso comune che ha trovato in Giorgia Meloni la guida sicura, determinata, unificante. Partendo dal presente, guardando al futuro, il contributo di Storace, attraverso il suo libro, aiuta a tracciare la rotta di quel patto sovranista e conservatore che, lanciato proprio dalla Meloni, restituisca entusiasmo, forza, orgoglio, e che parta proprio dai territori. Una sfida appassionante, e la capacità di parlare alla Nazione col coraggio delle proprie idee, senza subalternità ad altri. L’appuntamento di Piedimonte Matese è stato occasione per celebrare il percorso, dal glorioso MSI ad oggi, della destra su questo territorio. Più di settant’anni trascorsi con dignità, audacia delle idee, impegno appassionato. La storia del Movimento Sociale è storia d’Italia anche perché passa per le piccole sezioni di provincia: una storia nella storia ripercorsa con emozione, e sempre con lo sguardo rivolto in avanti. A testimoniarlo, le voci dei militanti di ieri e di oggi, con un pensiero particolare rivolto a chi non c’è più e che ha lasciato un segno indelebile in quel cammino comune che oggi trova nuova linfa.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700