Gli ebrei tedeschi contro Alternativa per la Germania: attacca la nostra esistenza - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

venerdì 25 gennaio 2019

Gli ebrei tedeschi contro Alternativa per la Germania: attacca la nostra esistenza

"Alternativa per la Germania mette in discussione la base dell’esistenza delle comunità ebraiche in Germania". Questa è la durissima accusa che l'ex presidente del consiglio centrale ebraico tedesco , Charlotte Knobloch, rivolge al partito sovranista entrato nel 2017 nel Bundestag come terza forza politica.
In un’intervista rilasciata allo Spiegel, la Knobloch afferma che la formazione guidata da Alice Weidel e Alexander Gauland "vuole la fine della cultura della memoria in Germania e colpisce sistematicamente alcune caratteristiche religiose dell’ebraismo".
Ed aggiunge  ancora: "L’Alternativa per la Germania raccoglie estremisti di destra e antisemiti", incalza  ed è  un soggetto ostile alla democrazia  colpevole decadimento del livello del dibattito pubblico nel nostro Paese". Secondo l'ex presidente del consiglio ebraico tedesco"da tempo" gli organi di sicurezza dovrebbero sotto controllo il partito nazionalista.
L’attacco nei confronti del partito dell’ultradestra arriva a due giorni dal clamoroso abbandono dei deputati regionali di Alternativa per la Germania in Baviera durante un discorso della stessa Charlotte  Knobloch tenuto in occasione di una cerimonia in ricordo delle vittime della Shoah.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700