Santanelli (Fdi) lancia il “Manifesto per la Campania”: una battaglia per la meritocrazia - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

lunedì 22 ottobre 2018

Santanelli (Fdi) lancia il “Manifesto per la Campania”: una battaglia per la meritocrazia


Ida Santanelli, dirigente sannita di Fratelli d'Italia ha lanciato il Manifesto per la Campania, una idea forza che deve vuole diventare, in tempi brevi, una piattaforma innovativa per individuare le azioni da intraprendere per mettere al centro i diritti della persona, con la collaborazione di tutti, a partire dai nostri rappresentanti nelle istituzioni che caparbiamente, con competenza, traducono in atti amministrativi quello che altri si limitano ad annunciare, cliccando qualche slogan.

Il Governo della propaganda giallo-verde, ricorda Santelli, rispetto al Sud si è limitato a promettere una elargizione di denaro con il reddito di cittadinanza, senza prevedere investimenti per creare sviluppo, supportare servizi che garantiscano livelli dignitosi di qualità della vita, promuovere un piano integrato di inclusione sociale per le fasce più deboli.
La classifica appena pubblicata dal Forum Pa, sulle città intelligenti, precisa Santanelli, cioè più vicine ai bisogni dei cittadini, più inclusive e più vivibili, Icityrate 2018, vede le città del Sud in fondo e quelle campane agli ultimi posti Napoli 79°, Salerno 80°, Avellino 95°,Benevento98°,Caserta99°. 

Anche altri studi – sia economici che sociali e demografici, ricorda l'esponente di Fratelli d'Italia confermano il divario inaccettabile tra Nord e Sud e, soprattutto, che se frena il Sud, perde l’Italia. E’ evidente che a nulla vale promuovere Programmi Integrati per le città Sostenibili e strategie di sviluppo delle “smart land” se l’implementazione continua ad essere affidata a soggetti inadeguati e incompetenti, interessati solo a gestire finanziamenti comunitari, per raccogliere un immediato consenso clientelare. Bisogna lanciare una battaglia per la meritocrazia, affinchè emergano talenti, creatività, passioni, capacità imprenditoriale, capitale umano ad alta professionalità, eccellenze del territorio.
Su questi temi, conclude Santanelli, si confronterà tutta la classe dirigente di Fratelli d’Italia il 26 e il 27 ottobre in Basilicata, in occasione degli “Stati generali del Sud”, promossi da Giorgia Meloni. Non è più il tempo di cacicchi trasformisti e delle loro tribù di utili idioti alla continua ricerca di incarichi e strapuntini. E’il momento di scendere in campo con una elites di spiriti liberi, ribelli e visionari, costruttori e non vittime del loro futuro. C’è aria di rivoluzione!”.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700