Una lettura controcorrente: in Svezia ha stravinto la sinistra - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

lunedì 10 settembre 2018

Una lettura controcorrente: in Svezia ha stravinto la sinistra

Un'analisi controcorrente del voto svedese la offre un "face-amico" che la realtà scandinava la conosce molto bene e non solo perché vive in Islanda.


Prima che tutti più o meno diano una versione errata delle elezioni svedesi mi piacerebbe sottolineare tre cose:
La prima è che ha stravinto la sinistra, perché i socialdemocratici insieme ai verdi ed al partito di estrema sinistra raggiungono oltre il 40%. In particolare quest ultimo arriva quasi al 10% e probabilmente entrerà nel nuovo governo chiedendo la presidenza del consiglio per i verdi che sono a metá strada tra il centrosinistra e la sinistra estrema.
La seconda è che quindi, dopo l'Islanda che ha un premier di estrema sinistra, anche la Svezia avrà un capo di governo a forti tinte rosse.

La terza è che il partito dei democratici svedesi non è un movimento di estrema destra ma un contenitore politico che vuole riaffermare il valore della democrazia liberale e della sovranità dello stato contro la globalizzazione economica e migratoria, un po' come la lega nuova di Salvini,cioè un partito liberalconservatore filo-nato filo-usa filo-israeliano ed a favore di politiche di libero mercato ma dentro la cornice dello stato nazionale.
Dario Huseklepp

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700