Macerata: nigeriano ferito da Traini arrestato in un controllo antidroga - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

martedì 18 settembre 2018

Macerata: nigeriano ferito da Traini arrestato in un controllo antidroga

Uno dei sei migranti di colore feriti da Luca Traini nel raid razzista a colpi di pistola per le vie di Macerata il 3 febbraio scorso come rappresaglia per l'omicidio di Pamela, è stato arrestato dalla polizia nel corso di un'operazione antidroga. Gideon Azeke, nigeriano di 27 anni, era stato colpito ad una gamba: ricoverato in ospedale, si era allontanato tanto che i medici avevano lanciato un appello perché tornasse per farsi curare. La sua condotta all'epoca aveva già innescato sospetti e polemiche. Tra i sei feriti, infatti, era l'unico che vantava numerose segnalazioni in Questura proprio in materia di spaccio. Azeke è stato fermato nei pressi del Convitto - riferiscono i media locali - durante i controlli antidroga della polizia per l’inizio dell’anno scolastico. Ha tentato di fuggire, dopo avere ingoiato un involucro presumibilmente contenente droga, e ha reagito agli agenti della Squadra Mobile che lo hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700