martedì 18 settembre 2018

Martina fa l'offeso per Fiano: non andrà ad Atreju

Le giustificazioni della Meloni (è semplice satira) non sono servite a disinnescare l'incidente diplomatico. Il segretario del Partito democratico, Maurizio Martina, non parteciperà ad Atreju, la Festa di Fratelli d'Italia. 
"La decisione è stata assunta - spiega una nota del partito democratico - dopo aver visto l'inaccettabile campagna di comunicazione che prende di mira diversi esponenti tra cui il parlamentare del PD, Emanuele Fiano". Il riferimento è alla campagna social ideata dai giovani di FdI, in cui il deputato democratico, autore di una proposta di legge contro l'apologia di fascismo e nazismo, veniva provocatoriamente ritratto al fianco della scritta "Quando scopri che Atreju è alla 21ma edizione e si supera il ventennio".
A onor del vero, a offendersi per il manifesto dovrebbero essere piuttosto i fascisti visto il megalomane paragone tra la pur simpatica festa, nata come evento dell'organizzazione giovanile postmissina e il Ventennio. Ma di questi tempi il Pd non ne indovina una che sia una.

1 commenti:

Ma sti partiti sono tutti uguali stessa brodaglia che noi popolino ci tocca sorbire causa Ricoglionimento precoce dei giovani sfido con tutti i media spazzatura e poi ci sta l' invecchiamento, da una popolazione vecchia piu nessuna resistenza si puo pretendere ,il futuro vicino e' a 2 metri sotto Terra

Posta un commento