Marocchinate, la grande vergogna. Il convegno di Ordine Futuro a Pontecorvo - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

lunedì 4 giugno 2018

Marocchinate, la grande vergogna. Il convegno di Ordine Futuro a Pontecorvo


Sabato 2 giugno, giorno in cui ricorre la festa della Repubblica, a Pontecorvo, in provincia di Frosinone, il mensile Ordine Futuro,culturalmente e politicamente vicino a Forza Nuova ha organizzato un convegno dal tema Marocchinate eterna vergogna al fine di ricordare una delle pagine più buie della seconda guerra mondiale, che nessuno ha pensato bene di inserire nelle pagine dei libri di storia: la doloroso vicenda di migliaia di donne italiane uccise dalle truppe marocchine del contingente francese della V Armate. Le cosiddette marocchinate.

Un termine davvero orrendo, usato per indicare quelle donne, che nel frusinate, durante la seconda guerra mondiale, in Italia, subirono la violenza degli stupri da parte dei vincitori, i cosiddetti "buoni e liberatori".
A darci notizia del convegno, con una breve nota, è il giovane collega Marco Tuccillo.
Nota che pubblichiamo volentieri.


Nella giornata del 2 Giugno, si è svolto nella sala convegni della biblioteca comunale di Pontecorvo (FR), l'importante evento di sensibilizzazione: "Marocchinate: Eterna Vergogna", organizzato da "Circolo Ordine Futuro Frosinone". Ospiti del convegno, Emilano Ciotti (presidente ass.naz.vittime delle marocchinate) e il Professore Roberto Mancini. Entrambi, hanno ripercorso corsi e ricorsi storici che hanno portato all'immensa tragedia scagliatasi sulla popolazione ciociara. L'evento ha visto anche la partecipazione del nucleo Forza Nuova Alta Terra di Lavoro, promotore in passato della corposa campagna raccolta firme per la rimozione della "Stele della vergogna" situtata in località Sant'Esdra.

Il tema delle marocchinate è stato affiancato da altre stragi di cui si è persa la memoria, compiendo un quadro d'insieme che rischia di perdersi nei meandri del tempo se non verranno organizzate altre iniziative come il convegno in quel di Pontecorvo, che servono come monito affinché la memoria viva nelle generazioni odierne e in quelle che verranno.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700