Macroregione del Sud a Napoli nasce il comitato per il referendum - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

martedì 10 aprile 2018

Macroregione del Sud a Napoli nasce il comitato per il referendum


E' prevista per questa mattina, con inizio alle ore 11, presso il Gran Caffè Gambrinus di Napoli la presentazione del Comitato referendario "per l'istituzione della macro regione autonoma del Sud che darà il via subito dopo alla raccolta di firme per l’indizione della consultazione referendaria
Tra i fondatori del Comitato figurano l'architetto Nando Dicè fondatore e leader del movimento meridionalista Insorgenza Civile, Sergio Angrisano, ex segretario cittadino de la Destra di Storace, capolista alle ultime comunali di Napoli nella lista Napoli Capitale a sostegno della candidatura a sindaco di Luigi De Magistris, costretto al ritiro a seguito delle polemiche strumentalmente scatenate sui social media (Foto di Mussolini) a proposito del suo passato politico, ora leader della Federazione Movimenti di base, Sabino Morano, leader del movimento civico Primavera Irpina, tra le associazione promotrici del  quarantennale di Campo Hobbit che si tenuto dal 23 al 25 giugno scorso a  Montesarchio, in provincia di Benevento, gli esponenti di Forza Italia Gaetano Quagliariello e Stefano Caldoro (che saranno presenti in conferenza stampa), il direttore della testata “Il Brigante” Gino Giammarino, Leonardo Lasala di Confartigianato, personalità del mondo dell’impresa, della cultura, del Terzo Settore e del giornalismo.
La presidenza del comitato sarà assunta dal giornalista Alessandro Sansoni. “Le recenti elezioni hanno dimostrato, una volta di più, il senso di estraneità e di abbandono, rispetto allo Stato centrale e alla classe politica, avvertito dai cittadini del Mezzogiorno. E l’interpretazione data del trionfo del Movimento Cinque Stelle, in quanto frutto della promessa del Reddito di cittadinanza e di un nuovo assistenzialismo, è la prova della profonda incomprensione delle classi dirigenti italiane delle ragioni di questo disagio. Non è più tempo di generici e retorici richiami alla questione meridionale e alla necessità di rilanciare lo sviluppo del Sud. E’ ora che i meridionali prendano nelle proprie mani il loro destino. La campagna referendaria per l’autonomia della macroregione meridionale è l’inizio di una battaglia storica per il riscatto del Mezzogiorno”, hanno affermato i fondatori del Comitato referendario.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700