Lega, il progetto si rafforza a Salerno e provincia con nuove importanti adesioni - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

lunedì 9 aprile 2018

Lega, il progetto si rafforza a Salerno e provincia con nuove importanti adesioni

Dopo il buon risultato conseguito alle scorse elezioni politiche, grazie al voto di  33610 cittadini pari al 5,61% continua, senza sosta e senza tregua, il radicamento della Lega a Salerno ed in provincia.
Un movimento politico guidato dal segretario provinciale Mariano Falcone, che è riuscito nell'impresa di conquistare un deputato, il napoletano Gianluca Cantalamessa, figlio del compianto Antonio, esponente di punto del Movimento Sociale Italiano e di diventare la seconda forza politica del centro destra in provincia, superando i più quotati e radicati sul territorio Fratelli d'Italia.
Un movimento che, giorno dopo giorno, attrae consensi e simpatie, di delusi di Forza Italia, della destra di governo che fu, incarnata dall'allora Alleanza Nazionale, come dimostra la conferenza stampa di questa mattinata, presso la sala convegni del comune di Salerno, dove alla presenza del coordinatore provinciale Mariano Falcone e del coordinatore regionale Gianluca Cantalamessa, verrà presentati, nel corso di una conferenza stampa, le nuove adesioni al movimento politico guidato da Matteo Salvini.
Le adesioni dei consiglieri comunali Carla Manzo, (Angri) Silvana Nardiello(Montecorvino Pugliano) Giuseppe Malandrino e Maria Michele Albano e dell'assessore Mario Vivone(Pontecagnano) del consigliere provinciale Domenico Di Giorgio e di Giuseppe Zitarosa, storico consigliere d'opposizione al governo di centro sinistra di Vincenzo De Luca prima, Enzo Napoli ora, dimostrano, afferma Falcone, come la Lega a Salerno e nella sua estesa e variegata provincia sia in forte crescita, grazie al lavoro svolto, in questi anni, sul territorio, dalla classe dirigente e dai singoli militanti.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700