mercoledì 7 marzo 2018

Maurizio Boccacci: solo pochi vecchi camerati al presente per Anselmi



Solo una decina di presenti, ieri, per il rito del presente in memoria di Franco Anselmi, un caduto scomodo. Lo segnala, sulla sua pagina facebook rendendo merito a chi continua a impegnarsi sul fronte della memoria come Francesco Bianco. L'immagine e il video sono del presente del 2016.




Avevo espresso un desiderio ovvero vedere decine e decine di braccia tese in onore di un nostro caduto, simbolo di un mondo che ha conosciuto veramente la lotta contro il regime in un tempo in cui l'essere fascisti era considerato uno dei crimini peggiori ! 
"uccidere un fascista non è reato" e ciò non rimaneva solo uno slogan ma le parole si tramutavano in realtà ! giovani eroi decisero di porre fine a questo linciaggio dettato in primis da un regime infame difensore di chi uccideva o feriva i nostri fratelli e impugnarono le armi in difesa del nostro mondo!!! oggi era l'anniversario di uno di questi eroi, caduto per amore del nostro ideale e in difesa dei suoi fratelli, un camerata di una purezza d'animo e di un coraggio che pochi hanno avuto! 
E' un fratello, non era, perché lui vive sempre nei cuori di chi lo ha conosciuto e di chi ha lottato al suo fianco e mai ha dimenticato! Oggi non ci sono state decine e decine di saluti ma solo una decina di camerati e tra questi voglio ringraziare FRANCESCO BIANCO che ogni anno organizza un momento di ricordo per questo nostro eroe!
Una decina di persone, gente ormai vecchia per i molti, gente che vive di ricordi ormai sbiaditi dal tempo, fascisti del secondo millennio, persone che non hanno saputo adeguarsi al nuovo mondo, un mondo ormai totalmente in mano ai politichesi, a gente senza onore ma sopratutto senza un minimo di cuore! Non importa, noi stiamo bene così e così vivremo fino all'ultimo dei nostri giorni perché mai dimenticheremo quei giovani EROI!
A te camerata FRANCO ANSELMI vada il nostro ricordo il nostro omaggio al tuo eroismo e perdonaci se in pochi ti abbiamo onorato e in molti ti hanno dimenticato!
non importa poichè il nostro amore infinito vale più di una massa inerme ormai distrutta dalla miseria di questo tempo !
ONORE E GLORIA A TE GIOVANE EROE ,GUERRIERO DI ALTRI TEMPI !
MAI TI DIMENTICHEREMO MA SEMPRE TI ONOREREMO !
CAMERATA FRANCO ANSELMI
PRESENTE !

Questo invece è il ricordo per il trentennale, che Francesco Bianco consegna a Nicola Rao:

“Il 6 marzo 2008, per il trentennale della sua morte, ci siamo ritrovati nella chiesa di San Pietro e Paolo all’Eur e abbiamo fatto officiare una messa in suo ricordo. Eravamo una ventina di vecchi amici di Franco. È stato un momento molto bello e toccante. Dopo trent’anni c’è ancora chi lo ricorda con affetto e ammirazione. Io lo conoscevo bene. Lui studiava Agraria all’università di Perugia. Aveva una casa in affitto insieme a Massimo Carminati. Qualche volta sono pure andato a trovarli. Non ho mai conosciuto una persona come lui. Il nostro ambiente ha avuto tanti morti, ma alcuni sono stati ritenuti di serie B, o forse, semplicemente, si è evitato di parlarne perché toccavano il nervo scoperto di certi ambienti missini, visto che sono caduti non disarmati, ma con le armi in pugno… Si sono incensate tante persone scomparse, anche perché la morte obiettivamente nobilita tutto e tutti, mentre nei confronti di Franco – così come di Alessandro Alibrandi – è caduta una ingiusta cortina di silenzio. E invece erano ragazzi eccezionali. Franco lo conoscevano in tanti, anche chi ha poi smesso di fare politica, e tutti ne conservano un grande ricordo. Era una persona incredibile. Con un cuore grande così. Un leone. Coraggioso, altruista, generoso. In quel periodo stavamo sempre insieme”.

0 commenti:

Posta un commento