L'applauso sportivo del sovranista Ronghi a Casa Pound - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

domenica 28 gennaio 2018

L'applauso sportivo del sovranista Ronghi a Casa Pound

Mi dicono che i "ragazzi" di Casa Pound hanno presentato liste in tutta Italia. Se è cosi hanno già vinto! Non so quanti altri ci sarebbero riusciti. Complimenti.

Con queste parole, pubblicate sul suo profilo Facebook un sindacalista di lungo corso nelle file della Cisnal prima nell'Ugl organizzazione sindacale di cui fu Vice Segretario generale con delega al Mezzogiorno poi, un politico esperto più volte eletto consigliere regionale della Campania, Salvatore Ronghi, ora segretario regionale del Movimento Nazionale per la Sovranità, il movimento politico nato poco più di un anno fa, dall'unione di due distinti movimenti, la Destra del senatore Francesco Storace ed Azione Nazionale dell'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno, alleato alle prossime elezioni politiche con la Lega di Salvini fa i complimenti a Casa Pound Italia per essere riuscito a presentarsi, raccogliendo le firme, in tutta Italia, isole comprese.
Un vero e proprio applauso sportivo nei confronti del movimento politico guidato da Gianluca Iannone e Simone Di Stefano da parte di un politico esperto e navigato della destra che fu.
 Una destra, quella orfana del Movimento Sociale e di Alleanza Nazionale i cui esponenti, salvo rari casi, sono stati esclusi dalla competizione elettorale. Non ultimi le clamorose esclusioni dalle liste di Fratelli d'Italia dell'ex assessore al turismo del governo Rastelli, nonché leader dell'opposizione di centro destra ai tempi del governo di centro sinistra targato Bassolino, Franco D' Ercole  e dell'ex ex sottosegretario al lavoro ed alle politiche sociali del Governo Berlusconi II già sindaco di Benevento dal 1993 al 2001 il sannita Pasquale Viespoli

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700