martedì 21 novembre 2017

Minacce e proiettili al sindaco leghista di Cascina. "Con il tuo razzismo non andrai lontano"


(G.p)Una lettera anonima di minacce e di poche righe contenente un proiettile calibro 28 è stata recapitata nella mattinata di lunedì 20 novembre al sindaco leghista di Cascina (Pisa), Susanna Ceccardi. 
Giovane donna, primo cittadino in una regione a maggioranza rossa, Susanna Ceccardi si è imposta sulla scena politica nazionale perché unico sindaco della Lega dell'intera Toscana e per il suo cavillo anti immigrati, che le ha permesso di mettere in cima alla lista delle case popolari agli italiani, sollevando non poche polemiche politiche. Ma anche purtroppo minacce, prima solo sui principali social network ora le cose sembrano essersi fatte più pericolose.
Infatti il sindaco di Cecina si è visto recapitare una lettera contenente alcuni proiettili calibro 28 e  una pesante intimidazioni: "con il tuo razzismo non andrai lontano". Per il momento accetta questo pensiero che ti mandiamo con sincerità. Ripuliremo Cascina dalle merde come te.
Dopo aver ricevuto la solidarietà di Matteo Salvini,  leader della Lega, il sindaco Ceccari ha affermato : "il lavoro che stiamo facendo qui, primo comune leghista della Toscana rossa è importante e simbolico, ed evidentemente diamo fastidio. Si parla di mafia tutti i giorni nei salotti tv, ma quando arriva una pallottola in busta chiusa si capisce davvero che è una cosa reale e ancora viva tra noi. Vi abbraccio tutti e vi assicuro che io sono sempre la stessa. Sono forte e non ho paura di questa roba. La mia squadra è con me e insieme non ci ferma niente e nessuno. Prima la nostra gente. Prima gli italiani!"

2 commenti:

Consiglio alla sindachessa di ririleggere" I protocolli dei savi di sion " corroborante e sempre attuale molto piu della lega del suo segretario con lo zuccotto ,va di moda CE l'hanno tutti

in toscana c'è la maggioranza rossa? non me ne ero accorto!

Posta un commento