giovedì 9 marzo 2017

Storace: a Napoli gli antagonisti hanno passato il limite della decenza

(G.p)Francesco Storace, vice presidente del consiglio regionale del Lazio e presidente del neonato Movimento Nazionale per la sovranità, dal suo profilo face-book dice la sua circa il clima che si respira a Napoli a pochi giorni dal fatidico 11 marzo, giorno in cui è prevista la manifestazione di Noi con Salvini presso la Mostra d'Oltremare nel popoloso e popolare quartiere di Fuorigrotta.
Una manifestazione che si preannuncia tutt'altro che tranquilla, vista la sicura contrapposizione da parte degli antagonisti dei centri sociali, grandi elettori del sindaco De Magistris  che nella giornata di ieri hanno cercato di impedire a Matteo Salvini l'accesso alla redazione de Il Mattino dove il leader leghista era atteso per un forum sul Meridione d'Italia con i giornalisti del principale quotidiano partenopeo.




Vergognarsi no? In una città come Napoli si sta oltrepassando il limite della decenza. Non solo l'estrema sinistra, spalleggiata da un sindaco irresponsabile come De Magistris, minaccia letteralmente fuoco e fiamme per sabato prossimo contro la manifestazione di Salvini.
Ma oggi hanno varcato ogni soglia di tollerabilità, tentando addirittura d impedire al leader leghista l'accesso alla redazione de Il Mattino, dove era atteso per un botta e risposta con i giornalisti del quotidiano partenopeo.
Tutto questa da' la misura di un paese incivile, incapace di far rispettare le regole della democrazia.
E Mattarella tace.

A dire ciò è Francesco Storace, vice presidente del Consiglio regionale del Lazio e presidente del Movimento Nazionale per la sovranità, movimento politico nato poche settimane fa, dall'unione tra Azione Nazionale, capeggiata da Gianni Alemanno e la Destra.

0 commenti:

Posta un commento