giovedì 19 gennaio 2017

CATEGORIA:

Sulla Strada Dell'onore Racconta 30 Anni Di Storia Del Veneto Fronte Skinheads

di Giuseppe Parente 
L'associazione culturale Veneto Fronte Skinheads compie 30 anni. Per festeggiare degnamente l'evento, l'associazione più vecchia della galassia skinhead italiana ha pensato bene di pubblicare un libro intitolato Sulla strada dell'onore 30 anni di testimonianze fotografiche e di vita degli skinhead veneti, edito dalle Edizioni 03, di cui consiglio un'attenta ed approfondita lettura.
Un interessante  foto-libro  che racconta la storia del Vfs fatta di 30 anni di battaglie politiche di azioni, di militanza, di cameratismo, di comunità, di concerti, di lotte, di gioie, di dolori per i camerati andati troppo presto oltre e i tanti militanti coinvolti in inchieste giudiziarie, basta pensare alla maxi inchiesta a carico dell'associazione culturale della procura della Repubblica di Verona.
Gli skinhead furono accusati di sovversione dell'ordine democratico, di incitamento all'odio ed alla violenza razziale.
Tre decenni di attività politica, vissuti intensamente, che meritano sia il breve ricordo di esperienze vissute dei singoli militanti che riescono a rappresentarne il significato ed il sentire profondo,la cui comprensione non è alla portata di tutti, specie di chi crede di sapere tutto di tutti che una simpatica carrellata di fotografie.
Un libro che parte con il raduno europeo di  Brest nel 1988  e che termina con le ultime iniziative anti business dell'immigrazione  di poche settimane fa.
Un libro politico perché la politica all'interno del Vfs è sempre stata una componente importantissima sin dalla nascita, nonostante lo scarso interesse nutrito nei confronti dell'allora unico partito di riferimento, il Movimento Sociale Italiano.
Nel periodo che va dalla metà degli anni ottanta fino alla metà degli anni 90 grazie al movimento skinhead l'area della cosiddetta destra radicale conobbe un nuovo impulso attivistico oltre che estetico.
Ad onor del vero, all'intellettualismo ed alla politica teorica, il Vfs ha sempre preferito l'azione diretta, con manifestazioni di piazza, momenti di aggregazione, lanciando messaggi politici chiari e diretti, sempre al passo con le problematiche dei tempi.
Con la fine del Movimento Sociale e la nascita della destra di governo di Alleanza Nazionale i rapporti del Veneto Fronte Skinheads con la politica parlamentare rimangono immutati: né buoni, né cattivi. Su singoli temi, si collabora con altre forze politiche ma ognuno rimane al suo posto.
Per cui alle iniziative politico culturali del Veneto Front Skinhead, in qualità di relatori troviamo, nel corso degli anni, lo scrittore e giornalista Massimo Fini, l'avvocato Paolo Giachini, l'europarlamentare della Lega Nord Mario Borghezio, l'avvocato Carlo Taormina, il professor Paolo Signorelli, il professor Giacinto Auriti.

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.