Strage di Firenze, due voci fuori dal coro difendono CasaPound: Freda e Borghezio - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

mercoledì 14 dicembre 2011

Strage di Firenze, due voci fuori dal coro difendono CasaPound: Freda e Borghezio

E’ nota la nostra distanza dall’ottimismo sociale di Casa Pound. Noi non crediamo che i bisognosi siano meritevoli di attenzione a prescindere, che una cura sincera per i problemi connessi con la povertà possa innescare il circolo ‘virtuoso’, di rigenerazione, che vorremmo. Molto spesso quei bisognosi sono infatti i primi a coltivare i cliché dell’antifascismo, a levare lo scudo ottuso del moralismo ideologico (oggi! oggi che tutto va a rotoli e il marcio salta fuori pure dalle acquasantiere…), a esprimere, insomma, i segni della passione degenerata che Nietzsche chiamava ressentiment.

Ma l’affronto di queste ore contro Casa Pound  è grave. Non è possibile continuare a veder imperversare la menzogna antifascista, che tutto nasconde, anche l’oggettiva costanza di questo movimento nel suo impegno sociale, la sana complessità dei suoi riferimenti, la vastità degli orizzonti cui guarda, che non si fermano certo ai ‘santini’ retorici. In questo sistema fatto solo di convenienze, di scambi puttanizi, di favori personali ‘io lo faccio a te e tu lo ricambi a me’, in questa Napoli assoluta (intendo per l’immondizia a cielo aperto), si è persa la voglia di studiarsi un argomento prima di descriverlo, di darsi da fare per raccogliere gli elementi utili a ritrarre il più sinceramente possibile persone e fenomeni. Un movimento che non sia incasellabile in modo partigiano dev’essere subito sforbiciato qua e là, perché torni a star dentro ai casellari di comodo. Un letto di Procuste, altro che giornalismo all’inglese (dopo Murdoch, d’altronde…). E non è follia, questa, tentare ancora di nascondere il marcio che inquina l’aria, di stravolgere la verità, di abbarbicarsi, ancora, sul fronte della Resistenza che fu? Non è follia?Omicida? Suicida?
Franco "Giorgio" Freda
"La follia di un singolo, che ovviamente va condannata senza se e senza ma, non deve però innescare un processo di criminalizzazione di Casa Pound. Ricordo a tutti, infatti, che questi ragazzi hanno saputo dar vita, senza mezzi né sostegni di alcun genere, tantomeno pubblici, ad innumerevoli iniziative d'ordine cultural-politico e , soprattutto, di ammirevole volontariato sociale a favore delle persone in difficoltà. Da questo punto di vista sono giovani esemplari, specie se confrontiamo il loro spirito profondamente solidale con le grigie figure di certi politici maneggioni e dei tecnocrati servi dei banchieri".  
Mario Borghezio
 

13 commenti:

  1. queste "difese" danneggiano più che altro...

    RispondiElimina
  2. Povero Borghezio, senza se, senza ma e senza palle.

    RispondiElimina
  3. Pur di tirare una frecciata al "governo dei banchieri", l'osceno Borghezio ha strumentalizzato la tragedia di Firenze riuscendo persino a non brindare in pubblico per i "due negri di meno". Questa è la Lega.

    RispondiElimina
  4. Insomma, due dichiarati nazifascisti difendono a spada tratta un movimento fascista. Mi sembra abbastanza logico, no?

    RispondiElimina
  5. freda quanti ne ha ammazzati? sbaglio o vuole reagire per le "offede a capasound"? si accomodi prende le sveglie

    RispondiElimina
  6. E' giunto il momento di parlarci di cose vere, forse anche andare oltre le lacerazioni. Ciò non avverrà mi attraverso gli insulti. Il richiamo è per tutti, me compreso.

    RispondiElimina
  7. Franco Freda non è uno che parla spesso e soprattutto non lo fa mai a vanvera. Ritengo la criminalizzazione di Casapound uno scandalo che solo in una non-nazione ignorante e superficiale come la nostra può avvenire. Un tizio che frequentava Casapound "sbrocca" e che si fa si criminalizza un'intera associazione? Giustamente Iannone ieri su RAI TRE ha fatto il parallelo con lo stupratore seriale arrestato a Roma che era presidente di un circolo del PD. Se l'assunto che si porta avanti per CPI è giusto allora si dovrebbe fare altrettanto per il PD per cui, quelli di CPI sono tutti xenofobi violenti (e quindi bisogna arrestarli!)e quelli del PD sono tutti stupratori seriali (e vanno arrestati anch'essi)!

    RispondiElimina
  8. Commenti da decerebrati.
    Certo che mi farebbe piacere sapere "quanti ne ha ammazzati Freda", o del perchè Borghezio è "senza palle", o quanti sono a non "tirare frecciate al governo dei banchieri". Ma con argomentazioni e prove di fatto!
    nemo profeta

    RispondiElimina
  9. "Ricordo a tutti, infatti, che questi ragazzi hanno saputo dar vita, senza mezzi né sostegni di alcun genere"

    E le decine e decine di cortei pubblicitari antifascisti contro Casa Pound, che hanno permesso al movimento di fare spettacolo gratuitamente in mezza Italia, di arrivare sui media, di attirare l'attenzione e la simpatia di perfetti sconosciuti, dove li mette?

    RispondiElimina
  10. Visto che il killer di Firenze, almeno per le menti più fini e razionali di questo bel paese,è senza ombra di dubbio riconducibile e organico a CPI - l'ha frequentata in occasione di eventi almeno due o tre volte!!-pur non essendo tesserato, direi che alla luce di questo metro di misura si debba senza ombra di dubbio procedere a mettere fuori legge i circoli arci di tutta Italia essendo piene le galere di personaggi colpevoli di ogni tipo di reato (dal furto allo stupro,dalla rapina all'associazione mafiosa)che sono stati o sono tesserati in tali circoli...basta come motivazione?? Ah, se dovessi rompere le corna a qualcuno ricordatevi che a tredici anni sono stato a un festival dell'unità...è per quello che sono cosi traumatizzato!!

    RispondiElimina
  11. Chiedo a Martinez che diavolo c'entri Casapound con i cortei degli altri: Casapound ha forse pagato gli antifascisti per dar vita a situazioni equivoche tali da dar vita a una specie di gorgo pubblicitario? Lei è contorto come pochi, Martinez.

    RispondiElimina
  12. La solidarietà di Franco Giorgio Freda nei confronti di CasaPound è a tutti gli effetti una "notizia" in quanto è nota la distanza con cui lo scriba (nel senso antico e nobile del termine) ha sempre guardato a certa destra di retroguardia. Freda invece coglie con la lucidità di sempre il ritorno di fiamma di un meccanismo antico: delegittimare chi si scaglia contro il sistema (poco importa, nell'economia di tale discorso, se per disintegrarlo o soltanto modificarlo)aizzando le avanguardie della stupidità (che si nascondono ovunque)per distarre le masse proprio da ciò che bisognerebbe contestare.

    P.S.
    1)Caccia alle streghe (vedi fantomatici ultrà di destra) per i fatti di Torino
    2)Cinque arresti appartenenti a Militia (a prescindere dal merito)
    3)Nel mezzo un folle gesto subito etichettato politicamente.
    Tutto in quattro giorni. Bizzarrie del caso?
    Mario De Fazio

    RispondiElimina
  13. Secondo Martinez il successo di CasaPound è dovuto algi antifascisti.Se questa non è malafede....

    RispondiElimina

Banner pubblcitario 700