Vacanze 2020. L'albergo "nero" spunta in Val Camonica. L'Anpi si stupisce - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

martedì 21 luglio 2020

Vacanze 2020. L'albergo "nero" spunta in Val Camonica. L'Anpi si stupisce

In un albergo in Val Camonica, c’è un busto di Mussolini, la scritta “molti nemici molto onore” all’ingresso e poi bottiglie di vino con riferimenti fascisti.
Le sezioni dell’Anpi di Val Camonica e Valsaviore denunciano la presenza all’interno dell’albergo Avio di Temù, nel Bresciano, la presenza di cimeli, foto e scritte inneggianti alla dittatura fascista. Il sindaco del paese è uno dei titolari della struttura ricettiva.
“Stupisce e inquieta – spiega l’Anpi in una nota -che un esercizio pubblico e un sindaco dell’alta Valle Camonica, terra di Resistenza e di sacrificio, non esitino a proporre come modelli agli avventori, ai turisti e ai concittadini, personaggi e vicende della storia italiana che hanno significato oppressione, lutti e distruzioni”.
“Auspichiamo – aggiunge – che i titolari dell’Albergo Avio rimuovano spontaneamente la tronfia e macabra esposizione e che il sindaco di Temù in quanto ufficiale di Governo, adotti i provvedimenti opportuni a far cessare l’apologia di fascismo”. 

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700