Facebook censura la Rete delle comunità militanti che ricorre in tribunale - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

mercoledì 15 luglio 2020

Facebook censura la Rete delle comunità militanti che ricorre in tribunale


Oggi la costituenda associazione La Rete, composta per lo più da fuoriusciti da Forza Nuova, ha deposito al Tribunale di Padova il ricorso diretto al ripristino e alla riattivazione della pagina Facebook, cancellata pochi giorni fa, senza alcuna decente motivazione.
A dare notizia di ciò è l'avvocato Gianni Correggiari, ex vice segretario nazionale di Forza Nuova, portavoce per l'Emilia ed il Centro Adriatico de la Rete che precisa: "nonostante recenti decisioni giudiziarie abbiano già affermato, a favore di partiti e di singoli, il diritto alla libertà d'espressione e di pensiero all'interno del social network, condannando ogni censura  l'amministrazione di Facebook continua imperterrita a considerarsi legibus soluta, ritenendosi legittimata a stabilire una sorta di propria "giurisdizione dell'etere"  indifferente alle leggi vigenti”.
“È un evidente attacco alla legalità costituzionale e repubblicana che, conclude Correggiari,auspichiamo sia prontamente respinto dalla nostra giurisdizione, quella vera”.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700