Euromozione antirazzista, Fidanza spiega il no dei Fratelli d'Italia - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

domenica 21 giugno 2020

Euromozione antirazzista, Fidanza spiega il no dei Fratelli d'Italia

Lega e Fratelli d'Italia hanno bocciato la risoluzione del Parlamento europeo che condanna ogni forma di razzismo, odio e violenza dopo il caso della morte di George Floyd. Favorevoli Pd, M5S, Forza Italia e Italia Viva. Il testo afferma che 'Black Lives Matter' e condanna fermamente "l'atroce morte" del 46enne afroamericano, nonché le uccisioni analoghe dovunque nel mondo. La risoluzione è stata approvata con 493 voti favorevoli, 104 contrari e 67 astensioni.
"Un testo invotabile". Così il capodelegazione di Fratelli d'Italia, Carlo Fidanza, ha motivato la scelta di votare no: "Nel ribadire la ferma condanna per l'uccisione di George Floyd, siamo stati costretti a votare contro un testo che le sinistre hanno infarcito di ideologia, attacchi all'amministrazione Trump, pregiudizi contro le forze dell'ordine e spinte immigrazioniste giustificate dai sensi di colpa storici che dovrebbero avere gli europei. Nessuna ferma condanna delle violenze e dei saccheggi perpetrati durante le proteste, nessuna seria presa di distanza dalle assurde campagne talebane contro i monumenti della nostra storia. Un testo invotabile".
Allo stesso modo secondo fonti della Lega il gruppo non ha condiviso "l'impostazione del documento" ritenendo "inopportuno paragonare la situazione Usa con quella Ue". Inoltre "non si condividono le prese di posizione e le strumentalizzazioni per attaccare indiscriminatamente i rappresentanti delle forze dell'ordine, il presidente Usa e forze politiche che esprimono pareri critici rispetto alla gestione dei fenomeni migratori".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700