L'appello di Simone Di Stefano alle opposizioni: contro il Mes tutti in piazza - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

martedì 7 aprile 2020

L'appello di Simone Di Stefano alle opposizioni: contro il Mes tutti in piazza

"Conte dice che il Mes è uno strumento inadeguato per affrontare la crisi coronavirus, ma di questo governo non ci fidiamo, conosciamo bene le sue manovre diversive. Siamo pronti a violare la quarantena e a portare gli italiani a manifestare sotto il Parlamento se il Meccanismo europeo di stabilità - sia pure nella sua forma 'light' - dovesse avere il via libera".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle affermate da Simone Di Stefano, leader di CasaPound Italia.
Non consentiremo, precisa Simone Di Stefano, a questa Europa, con la complicità di un governo fantoccio, di ipotecare il futuro della nostra Nazione e dei nostri figli.
 L'Italia ha bisogno di garantire lo stipendio ai lavoratori, il credito alle imprese e i soldi alle famiglie ora, e senza dover svendere il proprio patrimonio o indebitarsi con nessuno. 
Il nostro appello è alle opposizioni: questo definitivo scippo di sovranità non ci può vedere rimanere inerti, neppure in tempi di pandemia. Se il nostro timore dovesse tramutarsi in realtà, le forze che oggi rappresentano la maggioranza degli italiani non possono non reagire: smettano di prestarsi a tavoli fasulli e scendano in piazza con noi contro quello che si prospetta come l'ennesimo tradimento dell'esecutivo".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700