25 aprile, CasaPound Ostia: apriremo la sede per distribuire aiuti agli italiani - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

venerdì 24 aprile 2020

25 aprile, CasaPound Ostia: apriremo la sede per distribuire aiuti agli italiani

"Se sabato all'Anpi è consentito celebrare il 25 aprile, sicuramente nessuno ci impedirà di aprire la nostra sede per aiutare gli italiani". Lo annuncia Luca Marsella, consigliere di CasaPound ad Ostia. "E così faremo - spiega Marsella - organizzando una distribuzione alimentare a favore di 50 famiglie italiane in difficoltà. Alle 15, quando il Pd ha invitato a cantare Bella Ciao dai balconi. Così si vedrà nettamente la differenza tra chi fomenta odio e chi - conclude Marsella - è vicino alle fasce più deboli". La distribuzione si terrà quindi sabato 25 aprile alle 15 in via Pucci Boncambi 25 ad Ostia.
Martedì 21, invece, era stata la sede centrale di CasaPound Italia, a via Napoleone III, 8 all'Esquilino ad aprire per distribuire 500 pacchi di aiuti alimentari per le famiglie in difficoltà.
500 PACCHI DISTRIBUITI A ROMA
Si è aperta con l'Inno a Roma che risuonava dalle finestre della palazzo di via Napoleone III, la distribuzione di aiuti. Tante le persone, soprattutto anziani, che si sono presentati al portone della sede centrale di Cpi posizionandosi in fila rispettando le distanze e le misure di sicurezza. "Sono circa 500 - spiega CasaPound in una nota - le persone a cui questa mattina abbiamo consegnato un pacco di generi alimentari per oltre 5 tonnellate di aiuti, tra cui anche mascherine, guanti e disinfettanti. Anziani, padri separati e famiglie che hanno per primi accusato la crisi dell'emergenza coronavirus. In un momento come questo, con gli aiuti del governo che arrivano a fatica e che sono insufficienti ed in una città come Roma, dove la Raggi sta consegnando buste di spesa nei campi rom, abbiamo deciso di mettere in atto un gesto concreto verso le fasce più deboli di un popolo abbandonato. Più di 200 famiglie si sono presentate al portone del nostro palazzo, che è sempre a disposizione quando la città ha bisogno, mentre altre 300 in elenco riceveranno gli aiuti dai nostri militanti che continueranno la distribuzione per tutta la giornata e finché questa emergenza durerà"-
PRIMO INTERVENTO A SCAMPIA
Prosegue l’attività di volontariato dei militanti napoletani di CasaPound per far fronte all’emergenza sociale concomitante alla pandemia. Stamattina, venerdì 24 aprile, con l’aiuto fornito anche dal CAF Antonella, oltre 40 famiglie di Scampia sono state destinatarie di beni di prima necessità. Tantissime altre di sono avvicinate per chiedere aiuto durante la prima distribuzione nel quartiere. "È evidente - è scritto in un comunicato stampa diffuso dagli attivisti napoletani - che ad un mese e mezzo dal lockdown, all’annuncio del Premier Conte della 'potenza di fuoco' degli aiuti governativi si contrappone la dura realtà: una solidarietà concreta e tempestiva degli italiani verso il proprio popolo per sopperire all’abbandono da parte delle Istituzioni.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700