Partigiano assassino. Il manifesto di Azione Frontale fuori la sede genovese dell'Anpi - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

lunedì 10 febbraio 2020

Partigiano assassino. Il manifesto di Azione Frontale fuori la sede genovese dell'Anpi

Nella notte tra domenica 9 e lunedì 10 febbraio i militanti genovesi di Azione Frontale hanno affisso fuori la sede dell'associazione nazionale partigiani d'Italia( Anpi) un manifesto riportante le seguenti parole : Partigiano Assassino. L'antifascismo si cura con la verità.
Il senso di questa azione ci viene chiarito, con maggiori dettagli, da una nota, pubblicata sulla pagina Facebook della sezione ligure del movimento.
Nota che riportiamo integralmente.


Con quest'azione Azione Frontale Genova vuole ricordare a chi si crede eroe e vincitore, i loro crimini commessi a guerra finita.
Sono solamente degli Assassini senza pietà che hanno aiutato e trucidato,insieme ai partigiani titini, milioni di italiani, gettandoli ancora vivi in cavità naturali sul caucaso,legati con un fil di ferro.
Vogliamo ricordare inoltre che i partigiani italiani a guerra finita rovesciavano sui binari dei treni il cibo e il latte diretto alle famiglie italiane in Istria e Dalmazia .
Oppure prendere come esempio le barbarie compiute su una bambina di nome Giuseppina Ghersi violentata, trucidata e abbandonata davanti ad un cimitero e anche coloro che come lei fecero la stessa fine .
Chiunque compia un gesto simile sopratutto a guerra finita è solo un criminale assassino.
La verità sconfigge il vostro antifascismo !
#azionefrontalegenova

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700