Anche al Corriere della Sera grande ribalta per la fascisteria - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

sabato 16 novembre 2019

Anche al Corriere della Sera grande ribalta per la fascisteria

Dopo la 7, con lo speciale dedicato a Mussolini, in programma in prima serata, anche il Corriere della Sera celebra a suo modo il "sabato fascista", con pezzi importanti di due prime firme. La rubrica "Fotosintesi" di Beppe Severgnini è dedicato allo sfregio compiuto da ignoti "nazisti" ai danni di un operaio e partigiano deportato a Mathausen e morto nel lager. Giampaolo Pansa, invece, racconta il suo scontro con Giorgio Almirante durante la battaglia per il referendum sul divorzio. Il cronista chiese conto al leader missino del suo divorzio e fu bagarre in sala. LEGGI TUTTO



Le svastiche e la scritta SS lasciate sotto la targa che ricorda il milanese Giuseppe Rinelli sono il simbolo della vergogna e diventano un appello per ricordare a chi lascia queste scritte che «la memoria è più forte degli scarabocchi». L’operaio e partigiano fu prelevato da casa nel 1944 e fu portato nel campo di concentramento di Mauthausen, dove morì il 15 aprile 1945, solo dieci giorni prima della Liberazione. IL VIDEO DI BEPPE SEVERGNINI

1 commento:

  1. Giuseppe rinelli ? E chi e' in confronto ai milioni di tedeschi che morirono a migliaia nei campi di concentramento sul Reno messi su dagli American I e gli inglesi da eisenauer lo svedese ebreo che per fare morire di fame intenzionalmente I tedeschi vietava alla croce rossa di portare aiuti agli internati che stavano all'addiaccio a milioni si erano arresi i tedeschi e avevano deposto le armi ci sta pure I'll libro " other losses " di James Bacque , voi comunisti di fascinazione siete dei gran cazzari dovreste fare un sito con quel pagliaccio vignettista di vauro a fare siti alla cazzo siam capaci tutti

    RispondiElimina

Banner pubblcitario 700