Viterbo, l'ex democratica Minchella dopo un flirt con la Lega passa a Fratelli d'Italia - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

mercoledì 28 agosto 2019

Viterbo, l'ex democratica Minchella dopo un flirt con la Lega passa a Fratelli d'Italia

Aggiungi didascalia
Da segretaria cittadina del Partito Democratico a punta di diamante della Lega 3.0 sovranista e nazionalista di Matteo Salvini? Poteva sembrare fantapolitica e poteva  diventare una realtà.
Nel destino di Martina Minchella, esponente di spicco del Partito Democratico di Viterbo, considerata donna di fiducia dell'ex ministro Giuseppe Fioroni, si vedeva sempre più vicino il matrimonio politico con il partito di Salvini come scriveva Giuseppe Parente sul blog Il Sovranista lo scorso 4 luglio.
Ed invece al partito del Capitano Salvini ha preferito quello guidato da Giorgia Meloni. L'ufficializzazione, salvo sorprese dell'ultim'ora, arriverà nei prossimi giorni. L'accordo con Fratelli d'Italia è stato stretto. A tesserlo il deputato Rotelli che incassa un voto in più in consiglio comunale, dove il peso di Fratelli d'Italia è destinato a cresce.
«Sono bastati pochi mesi, una crisi di governo agostana e le mie motivazioni di lasciare il Pd non soltanto acquistano valore, ma sono state una profezia», scrive su Facebook la neo-sorella d'Italia. «Dopo quanto sta accadendo in questi giorni tra PD (dilaniato dalle correnti) e M5Stelle, la mia scelta - continua - non soltanto la rivendico, ma orgogliosamente la ribadisco: come sarei potuta restare all'interno di un partito lontano anni luce dai bisogni dei cittadini che discute con il principale azionista del precedente governo soltanto su nomi e poltrone??? Il Presidente della Repubblica non può non essersi accorto che al centro del dibattito non c'è l'Italia, ma soltanto il comune interesse di chi vuole restare seduto in Parlamento e andare al Governo senza legittimazione popolare. Per questo - conclude - si deve andare immediatamente al voto, l'unica possibilità che rimane è quella di dare voce e scelta ai cittadini attraverso nuove elezioni». Guarda caso, la posizione della Meloni.


Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700