La tragedia di Via Duomo: si stacca un cornicione dal quinto piano muore un commerciante Ronghi(Fdi) chiede le dimissioni di De Magistris - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

sabato 8 giugno 2019

La tragedia di Via Duomo: si stacca un cornicione dal quinto piano muore un commerciante Ronghi(Fdi) chiede le dimissioni di De Magistris

Il titolare di un negozio di Via Duomo, a Napoli, è morto dopo essere stato colpito da un pezzo di cornicione di un edificio staccatosi dal quinto piano. La vittima si chiamava Rosario Padolino, 66 anni, molto noto tra gli operatori commerciali di Via Duomo. Secondo le prime testimonianze quando si è staccato il pezzo di cornicione stava passeggiando a circa duecento metri dal suo negozio. Il cornicione era già imbrigliato; notevole è stata la quantità di materiale caduta sulla strada. Soccorso dai passanti è stato portato nel Centro traumatologico ortopedico ma è deceduto poco dopo. La strada dove sono in corso lavori di rifacimento dei marciapiedi - è affollata di turisti. Le pietre si sono staccate da un edificio dove erano previsti interventi di messa in sicurezza. I frammenti hanno sfondato una rete di protezione che avrebbe dovuto proteggere da distacchi di pezzi del cornicione. Fin qui la dura e cruda cronaca di un triste episodio che vede protagonista un commerciante napoletano vittima dell'incuria ma che diventa occasione per Salvatore Ronghi, storico esponente della destra partenopeo, nel Movimento Sociale Italiano prima, in Alleanza Nazionale, nel Movimento per le autonomie, in Forza Italia, presidente dimissionario di Sud Protagonista, candidato alle ultime elezioni europee nelle file dei conservatori e sovranisti per attaccare Luigi De Magistris, sindaco di Napoli, chiedendone le dimissioni, come dimostra questo lancio di agenzia, dell'Ansa, la principale agenzia di comunicazione italiana che riportiamo fedelmente.



"Il commerciante colpito da un cornicione staccatosi da un palazzo e deceduto stamani a Napoli, è l'ennesima vittima dell'incuria dell'amministrazione guidata dal sindaco De Magistris che ha letteralmente abbandonato tutti i grandi progetti di ristrutturazione e manutenzione del tessuto urbano e sottratto alla città ogni visione per la sicurezza ed il futuro". È quando afferma Salvatore Ronghi, dirigente di Sud Protagonista, che esprime "condoglianze e solidarietà alla famiglia della vittima".
"L'incapacità di questo sindaco di spendere i fondi europei destinati al recupero urbanistico del centro storico della città e' la riprova dell'inefficienza amministrativa e della totale incapacità politica di questo Sindaco, che pensa addirittura di candidarsi alla Regione probabilmente per disastrate anche la Campania - aggiunge Ronghi - per il quale "di fronte al suo palese e drammatico fallimento, De Magistris deve solo dimettersi e il destra-centro, insieme con le liste civiche di area, deve mettere inciampo, da subito, una proposta politica seria e di qualità per il futuro di Napoli".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700