Sala Consilina, Forza Nuova in piazza per un gazebo. L'amministrazione comunale: il fascismo rimane un crimine - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

domenica 9 giugno 2019

Sala Consilina, Forza Nuova in piazza per un gazebo. L'amministrazione comunale: il fascismo rimane un crimine

In un caldo sabato pomeriggio di fine estate, a Sala Consilina comune di oltre 12 mila abitanti i militanti di Forza Nuova hanno dato vita ad un gazebo informativo, dicendo in un volantino distribuito ai cittadini la propria opinione su un problema particolarmente  sentimento: lo spopolamento delle aree interne del Sud Italia.
L'iniziativa di Forza Nuova che si è svolta pacificamente e serenamente, non poteva non scatenare polemiche politiche che raggiungono la vetta più alta con la presa di distanza da parte dell'amministrazione comunale.
L'amministrazione comunale ha precisato che “in ossequio alla libertà di espressione garantita dalla nostra Costituzione, non è stato possibile negare l’autorizzazione ad un gazebo informativo di un movimento dichiaratamente neofascista, ma è la nostra stessa Costituzione a tutelare gli Alti valori ai quali il nostro operato si ispira“.
“Vogliamo ribadire la nostra assoluta lontananza dai principi e dalle idee portate avanti da quel movimento – continuano gli amministratori – La nostra Costituzione è antifascista e noi siamo contro tutto ciò che si pone, in forma chiara o mascherata, contro i valori dalla stessa sanciti. Il fascismo rimane per noi un crimine!“.




Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700