Europee 2019, Salvatore Pacella: ogni voto a Forza Nuova un rom viene sgombrato - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

sabato 11 maggio 2019

Europee 2019, Salvatore Pacella: ogni voto a Forza Nuova un rom viene sgombrato

Nella notte tra venerdì 10 e sabato 11 maggio, a Giugliano in Campania, popoloso comune di oltre 120 mila abitanti della città metropolitana i militanti di Forza Nuova hanno affisso uno striscione che riporta le seguenti paroli: "ogni voto a Forza Nuova un rom viene sgombrato".
Il senso di questo striscione ci viene chiarito, da una breve nota, diffusa alla stampa, da Salvatore Pacella, leader napoletano del movimento politico guidato da Roberto Fiore e candidato alle Europee del 26 maggio nel collegio meridionale.

 Nella notte di ieri, i militanti di Forza Nuova hanno affisso uno striscione a Giugliano ( Na), "ogni voto a Forza Nuova, un rom viene sgomberato", striscione necessario dopo gli ultimi avvenimenti, che hanno visto lo sgombero di circa 400 rom nello stesso comune a causa delle precarie condizioni igienico sanitarie, peccato che i 400 rom siano tutt'ora in giro alla ricerca di un nuovo terreno da occupare (abusivamente!) perché quello indicato dalla prefettura a Castelvolturno è stato definito da loro troppo "decentrato".
"Qualcuno plaude allo sgombero dei rom nella località Ponte Riccio, plauso totalmente fuori luogo, visto che prefetto e sindaco hanno semplicemente fatto il proprio dovere"- dice Salvatore Pacella, leader napoletano di Forza Nuova e candidato alle europee nella circoscrizione Italia meridionale - "Uno sgombero gestito anche in malo modo, visto che i 400 rom non hanno minimamente seguito le indicazioni della prefettura, porteranno altri problemi e nuovi disagi" - continua dicendo - "Il sindaco di Giugliano ha addirittura offerto 5000€ a  coloro che cercano di integrarsi, nulla di più sbagliato, visto che ci sono giuglianesi che per pagare affitto, tasse, auto ecc, fanno i salti mortali" - e conclude dicendo - " La gestione del problema è molto semplice, certi soggetti vanno obbligati ad integrarsi, abbandonando certi usi e costumi discutibili. Se ciò non avviene, si procede con l'espulsione dal territorio nazionale. Basta immondizia, basta roghi, basta reati. Chi vuole stare in Italia si adegui, e sia chiaro che non siamo come Salvini. Se una cosa la diciamo, noi la facciamo."

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700