Prato, la Diocesi scrive a Forza Nuova: qui non siete graditi - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

martedì 19 marzo 2019

Prato, la Diocesi scrive a Forza Nuova: qui non siete graditi

Continua, senza sosta e senza tregua, la mobilitazione antifascista contro il corteo di Forza Nuova previsto per sabato 23 marzo, giorno in cui ricorre il centesimo anniversario della nascita dei Fasci di Combattimento, a Prato.
A mobilitarsi contro la manifestazione del movimento politico guidato da Roberto Fiore, ad onor del vero, sono stati prima i sindaci della provincia, poi le associazione del variegato mondo della sinistra con Prato Antifascista ed associazione nazionale partigiani d'Italia in testa, che affermano di aver raccolto 12 mila firme contro l'evento, in pochi giorni.
Nella giornata di lunedì 18 marzo, contro la manifestazione di Forza Nuova è scesa in campo anche Diocesi di Prato attraverso la Caritas, l'ufficio per l'educazione e la scuola, Migrantes e l'Ufficio di pastorale sociale e del lavoro che in una nota, diffusa alla stampa, hanno sottolineato come «Non si festeggia un anniversario portando divisioni in una comunità pacifica. Non si festeggia un anniversario senza il gradimento di chi ti deve accogliere. Prato non potrà essere la tua patria (rivolto ai militanti di Forza Nuova)  e noi non potremo permettere che tu venga a dissipare e distruggere un patrimonio culturale costruito con tanta fatica, dolore, duro lavoro, cooperazione sociale, solidarietà, altruismo, parole a te sconosciute ma che sono a fondamento del vivere civile e di quella Costituzione che tu disprezzi e che per fortuna c’è per non permetterti di essere qui oggi a Prato».

1 commento:

Banner pubblcitario 700