Lo Stato si accanisce contro Castellino. Forza nuova invoca la rivolta - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

lunedì 25 marzo 2019

Lo Stato si accanisce contro Castellino. Forza nuova invoca la rivolta

Nei confronti di Giuliano Castellino, dirigente di Forza Nuova, sono stati proposti altri 4 anni di sorveglianza speciale, più obbligo di soggiorno, più divieto assoluto di partecipare a manifestazioni pubbliche, riunioni e concerti. Una misura, considerata dalla Direzione nazionale del movimento come spropositata ed inaccettabile, come si evince, in una nota, diffusa alla stampa, che riportiamo per intero.

Proposti altri 4 anni di sorveglianza speciale per Giuliano Castellino - più obbligo di soggiorno, più divieto assoluto di partecipare a manifestazioni pubbliche, riunioni e concerti - la repressione nei confronti del Coordinatore romano e dirigente nazionale di Forza Nuova è arrivata a livelli assolutamente inauditi, spropositati e inaccettabili.
Comprendiamo che l’incessante militanza rivoluzionaria a contatto diretto con il popolo possa dare fastidi e preoccupazioni ad un deep State sempre più traballante, ma quando la rivoluzione è in marcia è inutile stringere le catene ai polsi di un uomo libero: al contrario, la rivoluzione così marcia più spedita.
Per questo l’Ufficio Politico di Forza Nuova rende noto, in primis alla Direzione Nazionale del Movimento e poi a tutto il sistema anti-nazionale, che la battaglia da oggi sarà ancor più radicale e ancor più politica: chi ci vuole togliere dalle strade si accorgerà che le piazze non le abbandoniamo ma, soprattutto, che queste non abbandonano noi, perché le nostre idee hanno già vinto e niente e nessuno può più fermare un popolo che avendole abbracciate pretende ora che diventino realtà.
Oggi gli Italiani ci danno ragione e scendono al nostro fianco come a Prato e Fiumicino due giorni fa, oggi noi serriamo i ranghi e con loro avanzeremo.
Forza Nuova non indietreggia, alla repressione rispondiamo Rivoluzione!

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700