Gelli(Pd) la Lega prenda le distanze dal consigliere ammiratore dei libri di Hitler - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

venerdì 1 febbraio 2019

Gelli(Pd) la Lega prenda le distanze dal consigliere ammiratore dei libri di Hitler

"La nostra Repubblica e le sue istituzioni dal Parlamento fino all'ultimo consiglio comunale sono nate grazie alla lotta di Liberazione contro l’occupazione nazista e fascista. Non è quindi accettabile che un personaggio che inneggia a Hitler e non rende omaggio all’Olocausto possa rimanere in una istituzione nata dalla Resistenza".
Mi auguro quindi che quel signore non metta più piede in un luogo della democrazia e che la Lega prenda le distanze da quel triste figuro e che, se si evidenziano ipotesi di reato, la magistratura faccia il suo corso. Perché in Italia, è sempre utile non dimenticarlo mai, è vietato fare apologia del fascismo e del nazismo".
Con parole chiare, dirette,che non lasciano dubbio ad interpretazione alcuna, Federico Gelli, ex deputato del Pd interviene sulla vicenda del consigliere della Lega a Pisa Manuel Laurora che ha invitato le scuole a leggere il Mein Kampf di Hitler


Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700