Foibe,Lollobrigida (Fdi): nessuno spazio a tesi negazioniste - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

martedì 5 febbraio 2019

Foibe,Lollobrigida (Fdi): nessuno spazio a tesi negazioniste

"Vorrei prima di tutto dire al collega Fornaro che le foibe non si possono derubricare a semplice dramma dei profughi italiani dell’esodo giuliano-dalmata, ma furono i luoghi dove nostri connazionali furono torturati e trucidati dai partigiani comunisti del maresciallo Tito per il solo fatto di essere italiani.
Piaccia o no, l’Anpi sta da tempo soffiando sul fuoco teorizzando ipotesi negazioniste che offendono l’intera Nazione, di fatto rendendosi complice di chi per decenni le ha colpevolmente rimosse dalla storia dell’Italia".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbio ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera dei Deputati che aggiunge: "su un tema così lacerante e male affrontato da certa politica e da alcuni media main stream, tanto il governo del cambiamento quanto e opposizioni tutte, responsabilmente, dovrebbero parlare con una voce sola. Senza spazio, né null'altro concedere a tentativi anacronistici e di bassa natura negazionista di cui si fa interprete un segmento inguaribile dell’Anpi"

1 commento:

  1. ....l'unica critica da fare al maresciallo Tito è quella di essere stato troppo magnanimo nei confronti dei fasci italiani!

    RispondiElimina

Banner pubblcitario 700