"L'Altra Italia": Forza Italia cambia nome per le europee - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

sabato 1 dicembre 2018

"L'Altra Italia": Forza Italia cambia nome per le europee

Risultati immagini per berlusconi tajani
Alle elezioni Europee di maggio non ci sarà Forza Italia ma la lista "L'Altra Italia". Un "nuovo" partito che dovrà servire a far recuperare consensi agli azzurri, dati a poco più del 7% da tutti i sondaggi nazionali. La nuova sfida di Berlusconi e Tajani nasce per smarcarsi dalle politiche sovraniste della Lega e recuperare l'elettorato moderato perso alle elezioni del 4 marzo. L'idea è di allargare il partito alla società civile e alle altre forze politiche che non si riconosco nel governo 5 Stelle - Lega.

Il vicepresidente di Forza Italia spiega alla stampa che non ci saranno alle europee alleanze con la Lega e che stanno lavorando per creare una sorta di Consulta dei movimenti che saranno, dice, «vicini a noi e ciò porterà sicuramente ad avere un'indicazione di questo allargamento e rinnovamento di Forza Italia anche nel simbolo».

«Nella lista de L'Altra Italia ci siamo noi di Fi e altre forze che sono alternative al governo giallo verde», fa sapere il numero due azzurro che annuncia una convention di Forza Italia a Roma il prossimo 7 dicembre dove Silvio Berlusconi presenterà la sua "rivoluzione moderata".

Il Presidente del Parlamento europeo prevede anche una crisi di governo in primavera, subito dopo le elezioni del 26 maggio 2019, per via delle contraddizioni interne tra M5S e Lega, come l'ultimo caso del Global compact: «Dopo le europee - assicura - avremo un altro governo». Secondo Tajani e secondo molti analisti politici, Matteo Salvini avrebbe permesso - furbescamente - al Parlamento di esprimersi sul documento dell'Onu che stabilisce le linee guida nella gestione dell’immigrazione, per far cadere il governo nel caso in cui dovesse passare la sottoscrizione dell'accordo con la complicità dei deputati 5 Stelle. In questo ipotetico scenario politico il Presidente Fico potrebbe essere il migliore alleato della Lega, l'uomo - amato dalla sinistra, oltre che dall'ala sinistra grillina - su cui Salvini punterebbe per staccare la spina al governo.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700