Battaglia all'autogrill tra ultras del Bologna e del Torino - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

sabato 29 dicembre 2018

Battaglia all'autogrill tra ultras del Bologna e del Torino

Il pullman dei tifosi del Torino (Twitter)

Scontri con sassaiola stamani tra opposte tifoserie nell’area di servizio Chianti dell’A1, nel tratto in provincia di Firenze, vicino all’uscita autostradale di Firenze Sud. Secondo quanto spiegato dalla polizia, nella rissa sono stati coinvolti tifosi del Torino e del Bologna che viaggiavano su due pullman. Nel corso degli scontri, con calci e pugni, è stato lanciato anche un sasso, da parte dei tifosi bolognesi, che ha rotto il vetro di un terzo pullman di altri supporter granata diretti a Roma per la partita con la Lazio. Non risultano feriti. 
Tutti gli occupanti dei due pullman su cui viaggiavano gli ultrà del Torino e del Bologna coinvolti nella rissa sono stati identificati dalla Polizia. Gli investigatori hanno spiegato che l’autobus con i tifosi granata è stato intercettato al suo arrivo a Roma. 
L’autobus dei tifosi bolognesi, diretto a Napoli, per la gara in programma oggi alle 18, è stato invece individuato e fermato all’altezza di Arezzo dalla polizia stradale con una manovra che gli investigatori hanno definito ’a tenaglia’, messa in atto da quattro pattuglie: due di queste erano in servizio sulla viabilità ordinaria e sono state inviate d’urgenza in autostrada dal Centro operativo della polizia stradale (Cops). 
Secondo quanto precisato dalla Polizia Stradale, gli ultras sono stati scortati fino alla caserma di Arezzo dove sono stati identificati. Gli agenti hanno annotato anche il loro abbigliamento, in modo da consentire agli investigatori della Digos fiorentina, che visualizzeranno i filmati della rissa, di risalire ai responsabili. 

No allo striscione per Dede. Gli ultras laziali lasciano la curva

La Curva Nord laziale si svuota nella zona di solito occupata dagli ultras degli Irriducibili Lazio. E' il gesto degli Irriducibili, la frangia più calda della tifoseria biancoceleste, gemellata con quella interista, in segno di protesta contro la decisione di non far entrare nello stadio, in occasione della gara Lazio-Torino in corso, lo striscione in ricordo di Daniele Belardinelli, l’ultrà interista morto durante gli scontri che hanno anticipato Inter-Napoli di mercoledì scorso. Poco prima lo stesso striscione, con su scritto "Un ultras non muore mai… Daniele con noi", era stato esposto nell’adiacente piazza di Ponte Milvio alla presenza di circa un centinaio di tifosi.
 ’Ciao Dede’. Due striscioni con questa stessa scritta sono apparsi allo stadio Tardini nei settore degli ultras del Parma e della Roma. A inizio partita sono stati i supporter emiliani ad omaggiare così il tifoso investito ed ucciso prima del match fra Inter e Napoli. Poi, attorno al 10’, la replica dei giallorossi in trasferta.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700