Roma, devasta sede sindacale dell'Ugl. La solidarietà del sovranista Alemanno - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

giovedì 1 novembre 2018

Roma, devasta sede sindacale dell'Ugl. La solidarietà del sovranista Alemanno


La sede dell'Unione generale del lavoro nel popoloso e popolare quartiere Nomentano a Roma, dove si offrono servizi ed assistenza ai lavoratori ed alle lavoratrici e pensionati ed a tutti coloro che si rivolgono ai Centri d'Assistenza Fiscale, nella notte tra martedì 30 e mercoledì 31 ottobre è stata oggetto di atti vandalici.
Ignoti si sono introdotti nella sede spaccando serrande e vetri, mettendo poi a soqquadro le stanze, distruggendo infine gli arredi.
Ad esprimere solidarietà al sindaco, vittima di un atto vandalico che condanniamo senza se e senza ma, è Gianni Alemanno, ex sindaco di Roma, leader del Movimento Nazionale per la sovranità, che in una nota, diffusa alla stampa, afferma: "L'irruzione e la devastazione della sede UGL coordinata da Andrea Liburdi dirigente Romano della Lega, particolarmente impegnato sul fronte del ripristino della legalità e del decoro nei nostri quartieri, è l'ennesimo avvertimento vigliacco di chi vorrebbe perpetuare una condizione di caos e di insicurezza che da troppo tempo permane nel territorio metropolitano". 
Esprimo, conclude Alemanno, pertanto la massima solidarietà all'UGL di Roma e ad Andrea Liburdi convinti che l'impegno per migliorare la Nostra città non potrà essere fermato de simili vergognosi atti.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700