Meloni vuole ripristinare la festa del 4 Novembre al posto del 25 aprile e del 2 giugno che le definisce devisive - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

giovedì 1 novembre 2018

Meloni vuole ripristinare la festa del 4 Novembre al posto del 25 aprile e del 2 giugno che le definisce devisive

Per Giorgia Meloni, leader di Fratelli D'Italia, le ricorrenze del 25 aprile e del 2 giuno sono troppo divisive per essere festa nazionale e propone di ripristinare il 4 novembre, l'anniversario della vittoria della Grande Guerra, come giornata da festeggiare ufficialmente. «È una festa molto più unificante di altre feste che oggi sono festa nazionale», ha detto Meloni in conferenza stampa a Montecitorio, sostenendo che il 25 aprile e il 2 giugno, rispettivamente festa della Liberazione e della Repubblica, sarebbero invece "due feste divisive".

Al fine di ripristinare la festa del 4 novembre e ribadire allo stesso tempo il senso di unità che la ricorrenza promuove, Fratelli D'Italia ha organizzato una serie di iniziative di piazza, dallo storico slogan "Non passa lo straniero", che verranno messe in campo nel giorno del Centenario della vittoria della Prima Guerra Mondiale. «Dobbiamo ricordare - ha affermato la presidente di FdI - che è grazie a questa vittoria che noi oggi siamo una Nazione. Mi pare che non ci siano molte iniziative in questo senso. Fratelli D'Italia sarà l'unico partito che celebrerà questo evento, e la gran parte dei monumenti saranno chiusi». 

Il 4 Novembre, quindi, come simbolo di unità e patriottismo, una festa in favore della sovranità nazionale e contro chi, oggi, vuole prevaricare l'Italia, attaccare la sua economia e umiliarne la politica.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700