CasaPound approda a Legnano: sabato 17 inaugura la sede. E l'Anpi protesta - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

martedì 13 novembre 2018

CasaPound approda a Legnano: sabato 17 inaugura la sede. E l'Anpi protesta


Continua, senza sosta e senza tregua, il radicamento di CasaPound Italia, in tutta Italia con l'apertura di nuove sede. Sabato 17 novembre il movimento politico guidato da Simone Di Stefano approda a Legnano, città elettoralmente cara al Carroccio, con l'inaugurazione di una sede sita in via Cantù 42. All'evento parteciperanno Davide Di Stefano, della direzione nazionale ed Angela De Rosa, già candidata governatrice della Lombardia, dirigente regionale di Cp. Il taglio del nastro è previsto per le ore 17 di sabato 17 novembre. La sede sarà intitolata La Gorgone.
L'apertura di una sede di CasaPound a Legnano, comune di oltre 60 mila abitanti della città metropolitana di Milano non poteva non scatenare polemiche politiche sostenute dalla locale sezione dell'associazione nazionale partigiani d'Italia che in una nota, diffusa alla stampa, afferma la sua contrarietà. Pubblichiamo per intero il testo dell'ANPI.

L’apertura di una sede di CasaPound organizzazione i cui membri si definiscono “fascisti del nuovo millennio”, è di una gravità inaudita. Il veleno del nuovo fascismo portato da questa formazione politica attraverso non solo una ideologia battuta dalla storia, ma attraverso forme di razzismo esplicito, di odio politico, sono un insulto alla città e alla costituzione.
Tutto ciò non può avvenire nel silenzio totale poiché l’esistenza di queste formazioni è in esplicita violazione alle leggi Scelba e Mancino che vietano la ricostituzione del partito fascista. Vigileremo e ci batteremo affinché le lancette della storia non ritornino nel buio che abbiamo conosciuto nel secolo scorso.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700