Header Ads

Aperta la prima sede romana della Lega

E' stata inaugurata ieri sera la prima sezione romana della Lega in via Riano 62, a pochi passi da Ponte Milvio, uno dei principali luoghi di ritrovo dei giovani della Capitale.

L'obiettivo, ha detto il responsabile della sezione, Riccardo Corsetto,  è far diventare la sede «un luogo aperto per tutti i cittadini e i sostenitori e punto di riferimento per le politiche di territorio ma anche uno sportello per segnalare disservizi, inefficienze e progetti utili al miglioramento del XV Municipio e di Roma Nord, dalla Cassia a Cesano, da Prima Porta a La Storta, comprendendo Vigna Clara, Grottarossa e il Fleming».

Presenti un centinaio di simpatizzanti ed esponenti politici di prima piano del partito come il senatore William De Vecchis e l'ex consigliere della Regione Lazio e dirigente regionale della Lega, Fabrizio Santori, che sono intervenuti all'evento stigmatizzando la voglia del Carroccio di stare sul territorio e rappresentare i cittadini.

«La Lega - ha detto Santori - è finalmente presente con una sede in un territorio importante come il Municipio XV, possiamo ora rappresentare al meglio i cittadini nelle istituzioni». E poi ha aggiunto: «Ora la Lega chiede il cambiamento di questa città e crediamo che il prossimo sindaco di Roma sarà un leghista». 

«La Lega - ha dichiarato il senatore De Vecchis - cresce ogni giorno di più e con lei cresce l'idea che la rappresenta e rappresenta ognuno di noi. Aprire la prima sezione a Roma della Lega è un atto importante e una vittoria per tutti: per i cittadini che ce l'hanno chiesta e per tutti i militanti e i dirigenti che l'hanno fortemente voluta. Da qui parte una nuova fase per la Lega e una lunga marchia per il Campidoglio». 

La sede di Ponte Milvio, nel cuore del XV municipio, è la prima di una lunga serie di sedi territoriali che il Carroccio aprirà nella Capitale. Il progetto di Matteo Salvini e dell'onorevole Francesco Zicchieri, coordinatore della Lega nel Lazio, è di aprire una sede in ogni municipio e farsi trovare pronti e radicati per il dopo Raggi. La Lega di Salvini ha il vento in poppa e vuole un leghista al Campidoglio.

Nessun commento:

Powered by Blogger.