Alternativa per la Germania dice si all'Europa delle Patrie e no al centralismo di Bruxelles - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

venerdì 16 novembre 2018

Alternativa per la Germania dice si all'Europa delle Patrie e no al centralismo di Bruxelles

Risultati immagini per Alternativa per la Germania a Magdeburgo
Con un aspro attacco ad Angela Merkel e al "centralismo europeo" è iniziato oggi in Germania il congresso europeo del movimento politico identitario e sovranista Alternativa per la Germania a Magdeburgo.

Il presidente Alexander Gauland ha rinfacciato alla politica migratoria della cancelliera di essere la causa della Brexit e della divisione della complessa e variegata società europea.
Il leader nazionalista, nel corso del suo intervento, ha inoltre affermato che Bruxelles  è responsabile di un "umanitarismo ricattatorio". 

Alternativa per la Germania vuole un’Europa colorata, "delle patrie, e non uno stato unito
governato da Bruxelles". L’uscita di Londra potrebbe essere il primo passo di una completo fallimento dell’Europa.

 Il congresso si svolge nei giorni in cui la pressione sul partito è molto forte, a causa delle rivelazioni dei media tedeschi sui fondi illegali percepiti da AfD in campagna elettorale.
Ieri lo stesso Gauland ha ammesso, nel corso di un talk show,che il partito abbia "sbagliato" nel non comunicare al parlamento tempestivamente della irregolarità dei fondi arrivati dalla Svizzera, ma ha anche sostenuto che l’intera cifra sia stata restituita. 
Infine ha ribadito il suo sostegno ad Alice Weidel, su cui la magistratura, proprio per questo caso, vuole aprire una’indagine; sono diversi i politici che chiedono i questi giorni le dimissioni della co-presidente del partito.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700