26 novembre 1980, Milano. I Nar uccidono il brigadiere Lucarelli - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

lunedì 26 novembre 2018

26 novembre 1980, Milano. I Nar uccidono il brigadiere Lucarelli


Il brigadiere Ezio Lucarelli fu ucciso a Milano il 26 novembre 1980 mentre, insieme ad altri appartenenti all'Arma dei carabinieri, stava compiendo una perquisizione presso una carrozzeria nell'ambito di indagini su un sequestro di persona. Mentre i militari stavano procedendo alla identificazione dei presenti, due giovani aprirono il fuoco uccidendo il brigadiere Lucarelli e ferendo un altro componente dell'equipaggio. Fuggendo però lasciano sul posto i documenti dell'auto e sono rapidamente identificati.
I processi accerteranno che responsabili del fatto erano due  esponenti dei Nuclei armati rivoluzionari (Nar). Gilberto Cavallini e Stefano Soderini, qualche giorno prima, avevano partecipato a Treviso alla rapina di una gioielleria per per autofinanziamento. 
Al brigadiere Lucarelli sarà assegnata la medaglia d'oro al valore civile alla memoria. 
Così ricostruisce l'episodio Nicola Rao nel volume "Il piombo e la Celtica". LEGGI TUTTO

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700