Anpi Milano: i reduci di Salò non devono onorare i propri morti - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

sabato 27 ottobre 2018

Anpi Milano: i reduci di Salò non devono onorare i propri morti

Al Cimitero Maggiore di Milano  è in programma, per l'1 novembre, una manifestazione di reduci della Repubblica di Salò. La organizza Memento, un’articolazione di Lealtà  e Azione, al campo X, dove sono sepolti i caduti della Rsi.
L’Anpi di Milano protesta. "Una risoluzione del Parlamento Europeo chiede a tutti i Governi di bandire le organizzazioni che si richiamano al fascismo e al nazismo. In Italia le organizzazioni neofasciste possono promuovere iniziative e  manifestare liberamente".
Il presidente provinciale Roberto Cenati "chiede alle istituzioni e alle autorità competenti di fare il possibile per impedire che Milano venga nuovamente sfregiata da una parata nazifascista che ne offende le tradizioni antifasciste e democratiche".
"Chiamiamo i cittadini a partecipare alla manifestazione unitaria promossa dalle Associazioni della Resistenza per mercoledì 31 ottobre alle ore 10 al Campo della Gloria del Cimitero Maggiore"
Si vuole "rendere onore ai Combattenti per la Libertà , agli oppositori politici al regime fascista, agli ebrei milanesi, ai lavoratori, ai militari deportati nei lager nazisti, che vi sono sepolti".
"La morte rende tutti uguali, ma in vita i Combattenti per la libertà  hanno lottato contro l’oppressione nazifascista, mentre i repubblichini hanno collaborato con i nazifascisti nella denuncia, nella cattura, nella fucilazione di partigiani, oppositori politici, ebrei, lavoratori protagonisti del grande sciopero generale del marzo 1944".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700