lunedì 3 settembre 2018

Strage Bologna: quasi certa l'assenza di Maggi al processo

Quasi certamente Carlo Maria Maggi non sarà in aula all’udienza del 19 settembre per la ripresa del processo sulla strage alla stazione del 2 agosto 1980, che vede imputato l’ex Nar Gilberto Cavallini per concorso nell’attentato. 

L’ex leader di Ordine Nuovo, 84 anni, condannato in via definitiva come mandante della strage di piazza della Loggia, a Brescia, è stato citato come testimone dagli avvocati di parte civile, Roberto Nasci, Andrea Speranzoni e Nicola Brigida. 
"La sua presenza è in forse per motivi di salute,  ha ricordato l'avvocato Nasci. Per questo motivo  ha fatto inviare alla Corte d’Assise di Bologna delle certificazioni mediche. Ora dovremmo valutare la
documentazione e vedere come procedere. Potrebbe deporre in videoconferenza, oppure, ma è solo una possibilità , bisognerà capire se esiste il modo di sentirlo nel luogo dove si trova".
Ma se dalla lettura dei certificati medici dovesse emergere che l’ex leader di Ordine nuovo non e’ in grado di testimoniare,"allora chiederemo di acquisire gli atti degli altri processi
dove ha parlato", ha concluso Nasci.
Oltre a Maggi, per il 19 settembre erano stati convocati a testimoniare anche Alberto Volo, ex militante di Terza posizione, e Rosaria Amico, vedova di Francesco Mangiameli,
leader siciliano di Terza posizione ucciso dai Nar.
(Fonte Ansa)

0 commenti:

Posta un commento