giovedì 6 settembre 2018

Ragusa, torna in Forza Nuova Maria Borgia: fu capolista di CasaPound al Senato

“È durato anche troppo il mio allontanamento da casa – afferma Maria Borgia nello spiegare la sua scelta - Forza Nuova resta il mio riferimento ideologico e politico. Ho avuto bisogno di fare qualche esperienza elettorale per capire definitivamente chi ha davvero le carte in regola per cambiare l’Italia, perché intende la politica come esclusivo servizio nell’interesse della Patria e del nostro popolo”. 
Risultati immagini per maria borgia ragusa
“Dopo vari passi di avvicinamento e un incontro a Catania con il vicesegretario nazionale Giuseppe Provenzale e il coordinatore regionale Giuseppe Bonanno Conti – in cui ho trovato fermezza e nel contempo grande capacità di non fermarsi al passato – sono pronta a ripartire con entusiasmo per assumere il coordinamento provinciale. Tanti gli obiettivi da centrare - continua la Borgia – come l’apertura di nuovi “punti di aiuto“ per le famiglie italiane, gestiti esclusivamente dalle militanti, che si occuperanno anche di servizi socio educativi e di supporto per chi si trova in stato di bisogno, e la distribuzione e raccolta di prodotti e generi alimentari di prima necessità”.
“Forza Nuova non è solo un movimento politico, ma una scuola spirituale e di vita, un Forzanovista può scegliere di fare e conoscere altro, ma, se è Forzanovista, tende a tornare a casa perché nel cuore rimane un militante. Voglio essere capace – conclude – di trasmettere tutto questo anche ai tanti che già chiedono di far parte del Movimento”. 
Fin qui il comunicato stampa di Forza Nuova Sicilia. Maria Borgia è militante di lungo corso, con un alto profilo di impegno sociale. Amministratore di una cooperativa, ha alle spalle una lunga esperienza da volontaria nella mensa per poveri della parrocchia e autista soccorritore nelle guardie mediche estive di Scicli, sua città natale. Attualmente è anche responsabile della progettazione per l'associazione San Michele Arcangelo che assiste le famiglie con bambini autistici ed eroga consulenza legale gratuita e servizi socio assistenziali alle famiglie in stato di disagio economico e sociale distribuendo pacchi spesa e vestiario. Destituita dal ruolo di coordinatore provinciale ed espulsa da Forza Nuova nel febbraio 2016, dopo voci su un suo passaggio a Forza Italia, si era candidata come sindaco a Scicli alla testa della civica Rivoluzione Scicli
. Alle ultime elezioni politiche era stata capolista al Senato di CasaPound per la Sicilia orientale.

0 commenti:

Posta un commento