mercoledì 29 agosto 2018

Rocca di Papa, arrivano nella notte i migranti ed è confronto teso tra favorevoli e contrari

 © ANSA
Sono arrivati tra ieri sera e stanotte al centro d'accoglienza Mondo migliore i 100 profughi della nave Diciotti presi in carico dalla Chiesa italiana. I richiedenti asilo resteranno pochi giorni all'interno del centro e poi verranno distribuiti tra le varie diocesi che hanno dato disponibilità ad accoglierli, assumendosene completamente i costi. La conferma viene dal sindaco di Rocca di Papa, Emanuele Crestini: "Siamo stati rassicurati dalla Cei e dalla Caritas che quegli ospiti saranno ricollocati in pochi giorni e che ci sono disponibilità ben superiori al numero necessario". 

I migranti, quasi tutti eritrei, hanno viaggiato a bordo di due pullman privati, scortati dalla polizia. Ma quella dei cittadini rocchigiani non è stata un'accoglienza facile. Davanti al centro si sono infatti radunate le due diverse fazioni pro e contro i migranti: da un lato i militanti di estrema destra con bandiere tricolore, esponenti di Casapound e Forza Nuova ma anche dei Fratelli d'Italia e dall'altro esponenti del mondo della sinistra e del volontariato sociale che hanno esposto cartelli 'Welcome' urlando slogan antifascisti. I momenti di tensione non sono mancati e due gruppi si sono fronteggiati ognuno intonando cori.

Nel momento in cui è arrivato il primo pullman nel centro da una parte sono partiti i saluti romani e il canto dell'Inno di Mameli e dall'altra parte è stata intonata 'Bella Ciao'. Il secondo pullman è arrivato con qualche ora di ritardo, verso le 2 di notte, a causa di un guasto che l'ha bloccato presso Salerno. A esprimere preoccupazioni è soprattutto un gruppo di abitanti di Tre Coni, un grande centro residenziale con villette, le cui mura di cinta confinano con quelle del centro, dove attualmente ci sono già 270 migranti circa

0 commenti:

Posta un commento