venerdì 31 agosto 2018

Raid nella sede del Partito Democratico: indagati 4 militanti di Forza Nuova

Quattro militanti romani di Forza Nuova, le cui generalità non sono state ancora diffuse, risultano indagati a seguito del raid perpetrato nella notte dello scorso 1 luglio nella sede del Partito Democratico intitolata a Palmiro Togliatti di via Chiovenda, a Roma come ci racconta l'Adn Kronos con un lancio di agenzia che riportiamo fedelmente.


Perquisizioni nei confronti di 4 militanti di Forza Nuova, indagati a seguito del raid perpetrato nella notte del 1 luglio scorso nella sede del Partito Democratico di via Chiovenda.  Ad eseguire i provvedimenti emessi dalla procura di Roma sono stati gli agenti della Digos nella mattinata di ieri. 

Gli autori del blitz, dopo aver imbrattato con scritte inneggianti al fascismo le mura della sede del Pd, avevano sottratto la bandiera della vicina sede di Rifondazione Comunista e Potere al Popolo, 
minacciando i presenti al grido di ’Qui comandiamo noi…siamo fascisti…se avete qualche problema uscite fuori …siamo fascisti…comandiamo noi’. 
Durante le perquisizioni sono stati sequestrati una mazza da baseball con le scritte ’Dux Mussolini’, ’Boia Chi Molla’ e l’immagine del Duce e del fascio littorio, un casco con impressa una svastica, alcuni coltelli e materiale con simbologia fascista. 

0 commenti:

Posta un commento