L'appello di Rampelli a Salvini: alle regionali in Abruzzo centro destra unito e coeso - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

domenica 12 agosto 2018

L'appello di Rampelli a Salvini: alle regionali in Abruzzo centro destra unito e coeso

Risultati immagini per rampelli salvini
In Abruzzo il centro destra vada compatto alle elezioni regionali: è l'appello lanciato dal vice presidente della Camera dei Deputati Fabio Rampelli, eletto nelle file di Fratelli d'Italia al leader della Lega, Matteo Salvini.
Il rischio di una lacerazione nel centro destra, in vista delle regionali in Abruzzo a seguito delle dimissioni del presidente della giunta Luciano D'Alfonso, espressione del Partito Democratico, che ha optato per il Senato della Repubblica, non lascia indifferenti gli alleati storici della Lega.
Una Lega, che in Abruzzo, ha annuciato, nei giorni scorsi,  correrà da sola alle regionali.
 Dentro Fratelli d’Italia, partito che grazie al lavoro della leader Giorgia Meloni si è dato da fare per mantenere unita la coalizione malgrado la scelta di Salvini di fare il governo con M5S, il pericolo della divisione delle forze è ben presente. 
Per questo, mentre dietro le quinte le diplomazie svolgono un meticoloso lavoro di mediazione per evitare l’irreparabile, in grado potenzialmente di creare ulteriori e gravi tensioni anche negli altri governi locali a guida centrodestra, è adesso il vice presidente della Camera Fabio Rampelli che si rivolge direttamente al vice premier. 
“Mi appello a Salvini -dice l’esponente di Fdi all’Adnkronos- affinché il centrodestra vada compatto in Abruzzo. Bisogna abbandonare le ambizioni di fare fatturati elettorali con fughe solitarie, e bisogna invece dare agli abruzzesi il governo migliore con la coalizione di centrodestra. Abbiamo, conclude Rampelli, tutte le carte per rispondere a questa esigenza”.

1 commento:

  1. Nel 2016 si è votato a Roma; Meloni dopo aver scelto Bertolaso come candidato unitario ha rotto ed è andata da sola, facendo perdere il centrodestra e portando al ballottaggio tra Raggi e il PD, un partito morto. FdI non è più credibile come partito di coalizione

    RispondiElimina

Banner 700