La Chiesa militante: "I preti sodomiti? Sono stati infiltrati da Stalin" - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

lunedì 20 agosto 2018

La Chiesa militante: "I preti sodomiti? Sono stati infiltrati da Stalin"

"Sodomia episcopale: Infiltrati omosessuali comunisti", spara il titolo nell'homepage di ChurchMilitant.com, una "cattedra" cattolica online fondata per attaccare il liberalismo della Chiesa cattolica, diffondere falsità e odio contro LGBT e, negli ultimi anni, sostenere l'agenda del presidente Donald Trump.
Un clic conduce a un articolo che espone una fantastica teoria del complotto: Joseph Stalin infiltrò più di mille omosessuali nei seminari cattolici negli anni '20 e '30, un'azione sovversiva che ha portato direttamente "all'accettazione, quasi improvvisa, dell'omosessualità tra il clero cattolico negli ultimi 20 anni. "
Il pezzo è stato scritto dall'ex reporter televisivo di Detroit, Michael Voris, che ha ammesso di aver praticato tra i 20 e i 40 anni relazioni di vita omosessuali. Voris ha fondato la St. Michael's Media, uno studio televisivo digitale, nel 2006, e nel 2008 è diventato partner della Real Catholic TV,  un precursore della Chiesa militante,  
L'articolo continua, rivolgendosi al clero cattolico di oggi, "In effetti, qualcuno di voi vorrebbe spiegare perché i fedeli laici non dovrebbero pensare che alcuni di voi siano la seconda generazione di quegli originali infiltrati comunisti omosessuali piegati alla distruzione della Chiesa?"
Church Militant si concentra sull'omosessualità con un'intensità e una frequenza al limite dell'ossessione. Una rapida scorsa ai titoli lo conferma: "Il Cardinale. O'Malley lancia un'inchiesta sulla cattiva condotta gay al seminario", " L'arcivescovo di Milwaukee condanna il ritiro LGBT", "SCORAGGIANDO LA CRISI: gli homo-apologhi escono in forze ", "Sodomia episcopale: esponendo gli attivatori", " Vescovo del Missouri: omosessualità alla radice di crisi di abuso".
Church Militant sostiene anche la cosiddetta terapia riparativa, o terapia di conversione gay, la pratica completamente sfatata che cerca di "curare" gli omosessuali e perpetua la menzogna che collega l'omosessualità alla pedofilia.
Il target di Church Militant sono i cattolici ultra-ortodossi che credono che la moderna Chiesa cattolica abbia perso la sua strada, in particolare dal Concilio Vaticano II negli anni '60.
Nonostante il contenuto apparentemente ristretto di Church Militant, la sua popolarità è aumentata vertiginosamente nell'epoca di Donald Trump, che Church Militant sostiene spudoratamente. Ha rivendicato un pubblico di oltre 1,5 milioni di visualizzazioni al mese, ha quasi 200.000 follower su Facebook e oltre 50.000 abbonati sul suo canale YouTube.
Il focus politico duro di Church Militant e il tifo per Donald Trump sono senza dubbio responsabili di una parte del traffico del sito. Durante la campagna presidenziale del 2016, ha chiamato Hillary Clinton (spesso indicato come "Killary") "uno strumento di Satana. ... Non ha paura di Dio. Non ha amore per il soprannaturale. Come il suo intero marcio e puzzolente Partito Democratico di viaggiatori amanti della sodomia, del massacro infantile, pervertito dai bambini, che abbracciano il comunismo e anti-Dio, il diavolo è suo padre". 

1 commento:

  1. Francamente se questi sono gli argomenti dei cattolici tradizionalisti americani ...possiamo definirli dei miserabili,degni della americanata di rito. Sostenere visceralmente il miliardario di New York poi come fosse stato nella sua vita un uomo pio e devoto, fa semplicemente ridere.Stalin può aver infiltrato delle spie nel clero russo, per tenerlo sotto controllo, non tanto per gli eventuali omosessuali che sono da sempre presenti nelle loro fila, come capita sovente nelle comunità maschili ristrette dei seminari caserme, carceri, ma per smascherare eventuali trame tipo quelle di Solidarnosc con il suo pontefice polacco Woytila.I preti pederasti ci sono sempre stati da millenni all'interno del clero, molto prima di Stalin e da sempre lo scandalo veniva soffocato sul nascere trasferendone i responsabili.Ora coi mass media moderni la cosa è praticamente impossibile ed ecco che allora partono le scomuniche e provvedimenti disciplinari. Ma il problema persisteva già prima di Stalin e persisterà ancora nei secoli seculorum...amen.

    RispondiElimina

Banner 700